Processo per truffa on line, assolta una donna

redazione

Processo per truffa on line, assolta una donna

Condividi su:

martedì 14 Settembre 2021 - 18:23

Una donna di 36 anni, Francesca Cesari, è stata assolta dal Tribunale di Marsala dove era imputata con l’accusa di truffa aggravata. La vicenda risale al 2018 e la donna – residente e domiciliata a Parma – era stata denunciata da un uomo che ha riferito di aver pagato 200 euro per l’acquisto on line di un Nintendo Switch e due giochi tramite la piattaforma https://www.kijiji.it/. A fronte del versamento sulla postepay intestata alla donna, l’acquirente non ricevette mai i prodotti acquistati. La Cesari, difesa dall’avvocato marsalese Ornella Cialona, è stata assolta per non aver commesso il fatto dall’accusa di aver truffato. Nel corso del processo è emerso che nel periodo in cui è avvenuto il fatto, la signora era ricoverata presso la Clinica Monticelli Terme di Parma e pertanto non aveva la disponibilità della carta postepay utilizzata per mettere a punto la truffa di cui al capo di imputazione. La parte civile ha dichiarato che la voce al telefono con cui aveva interagito nell’ambito della trattativa era maschile e si era presentato con il nome di Mario, che corrisponde a quello dell’ex marito della Cesari.

“È stato alquanto complesso gestire un processo senza la possibilità di un contatto immediato con la mia assistita, anche alla luce della singolarità della vicenda – afferma l’avvocato Cialona -. Ma, ancora una volta, confidando nella buona giustizia, ideale sul quale fondo, ed ho sempre fondato, la mia professione, e riponendo fiducia nella genuinità delle affermazioni della Cesari, ho costruito un’adeguata strategia difensiva che oggi ci ha consentito di celebrare questo trionfo”.

Ornella Cialona
Ornella Cialona

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta