Trapani: tavolo tecnico dell’Amministrazione con i ristoratori per riaperture

redazione

Trapani: tavolo tecnico dell’Amministrazione con i ristoratori per riaperture

Condividi su:

martedì 04 Maggio 2021 - 10:17
Trapani: tavolo tecnico dell’Amministrazione con i ristoratori per riaperture

Presso la Sala Sodano di Palazzo D’Alì si è tenuto il tavolo tecnico dedicato al settore della ristorazione convocato dal sindaco di Trapani Giacomo Tranchida. Presenti, per l’Amministrazione, anche gli assessori D’Alì, Bongiovanni, Vassallo, Patti, Romano, La Porta e Pellegrino, oltre ai dirigenti dei settori/servizi SUAP, Vigili Urbani e Tributi.

Hanno preso parte al tavolo l’associazione ristoratori trapanesi, l’associazione provinciale cuochi e pasticceri trapanesi, CNA e Confartigianato, che formalmente ne hanno fatto richiesta. Preliminarmente il sindaco Tranchida ha precisato che è intendimento dell’Amministrazione istituire una consulta dell’economia e per lo sviluppo, onde avere modo di assicurare sulle argomentazione di generale interesse la futura partecipazione di tutte le associazioni di categoria e sindacali cittadine. Nel merito del confronto ed in vista delle riaperture della ristorazione tanto auspicate, si è discusso delle modalità operative più adeguate per garantire ai ristoratori di poter lavorare all’aperto ed ai clienti di sedersi a tavola in tutta sicurezza nel pieno rispetto delle norme anti Covid. La Giunta Tranchida aveva già approvato la scorsa settimana atto d’indirizzo per l’estensione del suolo pubblico fino al 200% oltre ad una serie di agevolazioni (Delibera della Giunta N. 115 del 20 aprile 2021).

Ad integrazione, l’intesa tra le parti a confronto nel proporre al Prefetto la parificazione nella somministrazione all’aperto dei dehors concessionati, aperti su tre lati ma schermati con fioriere di altezza di metri 1,5. In merito alle disposizioni per l’estate relative alla chiusura di alcune arterie stradali del centro storico, dopo la positiva esperienza dello scorso anno, ristoratori ed amministrazione hanno concordato di ampliare l’area delimitata al traffico veicolare al fine di rendere sempre più green la zona antica della città. In tale direzione il confronto debito dell’Amministrazione Tranchida anche con il comitato cittadino dei residenti in via Carolina e traverse limitrofe, programmato per oggi.

Al vaglio, previo accordo con Atm, anche la possibilità di realizzare una corsia preferenziale gratuita in via Ammiraglio Staiti. Chi vuole comunque parcheggiare sulle strisce blu prossime al centro storico dovrà contribuire – previa rivisitazione tariffaria dei parcheggi nel periodo estivo – alle perdite che ATM dovrà sostenere per la gratuità dei bus navetta intensivi.

Per quanto riguarda la gestione dei rifiuti nelle aree aperte, segnatamente i mastelli per la raccolta differenziata, è stata richiesta alle attività una maggiore cura degli stessi, lavandoli a cadenza regolare rendendoli, inoltre, meno invasivi possibile con schermature di arredo, mentre di contro la disponibilità dell’AC nel potenziare i CCR mobili dedicati agli operatori che intendono fruirne in particolari orari pomeridiani. Sul lamentato caro TARI ristorazione, in attesa dei trasferimenti regionali per lo sgravio dello 80% Tari 2020, ci sarà un nuovo tavolo tecnico tra le parti per approfondire meglio l’argomento partendo dal principio che, ex Legge Ronchi, chi produce il rifiuto (anche nel rapporto potenziale quali/quantitativo) deve pagarne il servizio di smaltimento che non può di certo ricadere sulle famiglie – utenze domestiche.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta