Pd Marsala, un gruppo di iscritti: “Ricominciare dai “circoli solidali”

redazione

Pd Marsala, un gruppo di iscritti: “Ricominciare dai “circoli solidali”

Condividi su:

venerdì 04 Dicembre 2020 - 09:04
Pd Marsala, un gruppo di iscritti: “Ricominciare dai “circoli solidali”

Con la campagna “Solidarietà in circolo” il partito democratico nazionale propone ai circoli, una raccolta alimentare rivolta alle persone e alle famiglie in difficoltà. E’ quanto si apprende da un gruppo di iscritti al circolo di Marsala che hanno dato vita ai “Volontari Democratici” per costruire iniziative di mutuo soccorso ai più bisognosi negli aspetti materiali e anche sociali, in raccordo con le associazioni che per storia e per legge sul territorio svolgono attività di supporto a questi nuclei e persone.

“Noi, esponenti del Partito Democratico, accogliamo l’appello del partito nazionale e proponiamo che il circolo del PD di Marsala raccolga beni alimentari di prima necessità per destinarli, in accordo con le associazioni di volontariato a persone e a famiglie che necessitano di supporto da parte della comunità.

Il PD non può che farsi carico dei bisogni dei cittadini in questo periodo difficile, pur nel rispetto dei ruoli e dei compiti che la prassi e le leggi dello Stato affidano alle organizzazioni e agli enti preposti e con questa iniziativa vuole sentirsi vicino ai Marsalesi a ridosso delle prossime festività.

Questo significa anche a Marsala aprirsi e ritornare in contatto con i luoghi del conflitto, con le crescenti disuguaglianze sociali, economiche e di genere per ascoltare, capire e agire.

Grazie alle misure previste dal Governo durante la pandemia questi bisogni hanno trovato risorse importanti a disposizione dei comuni, che insieme alle associazioni si sono impegnati per contenere la caduta dei soggetti in stato di povertà relativa ed assoluta, creando reti fondate sul principio del mutuo soccorso e della solidarietà.

Con queste variegate reti i circoli del PD possono e devono entrare in contatto, per supportarle con il proprio simbolico ma concreto impegno. Vogliamo ricominciare dai “circoli solidali”, piccoli nodi di una rete che potrà contare anche sul nostro contributo per mettere a disposizione le nostre sedi e la nostra capacità organizzativa di un’azione corale e collettiva”. 

Filippo Alagna, Cristina Caci, Anna Caliò, Vincenzo D’Alberti, Nino Di Girolamo, Gaspare Galfano, Antonella Genna, Antonella Milazzo, Vita Maria Montalto, Vincenzo Pantaleo, Giuseppina Passalacqua, Antonio Scavone , Anna Sorrentino, Giuliana Zerilli.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta