Contrada Giunchi al buio per incendio alla cabina Enel, i residenti: “Rimpallo di responsabilità”

redazione

Contrada Giunchi al buio per incendio alla cabina Enel, i residenti: “Rimpallo di responsabilità”

Condividi su:

giovedì 03 Dicembre 2020 - 11:33
Contrada Giunchi al buio per incendio alla cabina Enel, i residenti: “Rimpallo di responsabilità”

Qualche giorno fa, probabilmente a causa di un corto circuito, una cabina dell’Enel in contrada Giunchi, ha preso fuoco. Nonostante l’arrivo di Vigili del Fuoco e di operatori della ditta energetica, gran parte della contrada è rimasta al buio, strade e stradine interne illuminate solo dai lampioni delle case. Alcune vie, peraltro, sono molto pericolose, come quella che dal Lungomare della Riserva svolta verso la Gelateria Caito e il passaggio al livello, con i canali d’acqua, la cosiddetta “sachia” che lambisce la stradina soprattutto nei giorni di pioggia.

A parlare sono i residenti che lamentano un “rimpallo” di responsabilità: “L’Enel, giunta sul posto – ci dice un cittadino della zona – ci ha detto di fare richiesta al Comune di Marsala per il ripristino dell’illuminazione pubblica. E’ due giorni che chiamiamo gli uffici competenti che ci dicono di rivolgerci all’Enel, nuovamente. Anche i Vigili urbani ci dicono la stessa cosa, ma la ditta ci rimanda agli uffici comunali. Nel frattempo le strade sono al buio col grande rischio per chi le attraversa, essendo spesso dissestate o pericolose proprio a causa dei canali d’acqua. Chiediamo risposte esaustive”.

Peraltro, ci dicono, che al numero Guasti Illuminazione (0923.993371) non risponde nessuno: “Se hanno fornito questo numero all’utenza, perchè non risponde mai nessuno?”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta