Dalla pensione alla previdenza complementare: ecco come ottimizzare la tua situazione previdenziale

redazione

Dalla pensione alla previdenza complementare: ecco come ottimizzare la tua situazione previdenziale

Condividi su:

mercoledì 25 Novembre 2020 - 00:01
Dalla pensione alla previdenza complementare: ecco come ottimizzare la tua situazione previdenziale

L’ingresso nell’età della pensione spesso e volentieri rappresenta un vero e proprio terremoto: se infatti, da una parte, si riducono le entrate economiche, dall’altra ci si deve imparare a confrontare anche con l’arrivo più o meno inaspettato di una quantità extra di tempo libero.

In realtà, in entrambi i casi, per farsi trovare preparati conta soprattutto sapere ottimizzare la propria situazione finanziaria: viene da sé infatti che, a fronte di un’economia solida, sarà molto più facile riuscire ad imparare a godere della terza età e di tutte le possibilità che ha da offrire.

Come in tutti i campi, anche in questo prevenire è meglio che curare: ecco dunque spiegato come mai sono sempre di più le persone che decidono di affidarsi preventivamente a dei professionisti del settore, in modo da pianificare ogni passo nel migliore dei modi ed entrare nell’età della pensione nella maniera meno traumatica possibile. Professionisti quali il team di Inpensione, un portale nato con l’obiettivo di dotare i propri utenti di tutti gli strumenti necessari per ottimizzare la propria pensione, in modo da essere indipendenti e stabili nel minor tempo possibile.

L’esperienza dei professionisti

Ovviamente quando si parla di economia e di suggerimenti finanziari, la prima cosa da fare per verificare l’attendibilità di un portale consiste nel valutare curriculum e preparazione di coloro che lo hanno creato. Ebbene, nel caso di inPensione si ha a che fare con veri e propri maestri dei mercati finanziari e dell’analisi tecnica.

Il portale è infatti stato sviluppato da Alessandro Moretti e da Danilo Zanni: il primo è uno dei due italiani ad avere ottenuto il conseguimento del Master IFTA, ovvero di un master altamente specializzato in Analisi Tecnica Finanziaria. Il secondo è un noto consulente dell’ambito previdenziale, le cui abilità sono state certificate dalla Società Italiana Analisi Tecnica.

Ottimizzare la propria pensione

Su inPensione.com è possibile trovare suggerimenti preziosi e addirittura corsi dedicati all’ottimizzazione della pensione: strumenti utili a realizzare un nuovo stile di vita che possono aiutare l’utente a condurre una vita molto più serena e appagante, anche a fronte di entrate inferiori rispetto a quelle del periodo lavorativo. Come già anticipato in precedenza, il modo migliore per usufruire dei consigli di inPensione consiste nell’avvicinarsi al sito prima di entrare nell’età pensionabile: solo così sarà infatti possibile stabilire il percorso più adatto alla propria situazione ed alle proprie esigenze, andando ad ottimizzare anche oltre il 50% della pensione.

Proposta personalizzata

Ottimizzazione e personalizzazione sono dunque le due parole d’ordine di inPensione. Il portale infatti non prevede un unico modulo da applicare a tutte le situazioni, ma, al contrario, segue da vicino ogni utente indirizzandolo verso il percorso più idoneo. In tal senso esistono moduli pensati appositamente per chi preferisca andare in pensione nel minor tempo possibile e che possono aiutare ad ottenere immediatamente il massimo della quota disponibile.

Allo stesso modo esistono corsi pensati per aiutare a far fruttare nel miglior modo possibile tutti i contributi previdenziali che siano già stati versati. E ancora, esistono ulteriori corsi a disposizione di tutti coloro che non sappiano ancora quale fondo pensione scegliere e che abbiano bisogno di indicazioni chiare per capire pro e contro delle tante diverse proposte disponibili.

Un ultimo aspetto che vale la pena sottolineare riguarda la rapidità con cui è possibile iniziare a mettersi al lavoro una volta sposato un progetto inPensione: tutti i servizi forniti dal team del portale possono infatti venire considerati dei servizi “chiavi in mano”, visto che metteranno l’utente nella condizione di lavorare subito sul proprio piano previdenziale, evitando noiose perdite di tempo legate a ostacoli e formalità burocratiche.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta