La libertà

redazione

La libertà

Condividi su:

sabato 26 Settembre 2020 - 07:23
La libertà

Non sono trascorsi neppure 200 anni da quando in Europa fu abolita la schiavitù.

Era il 1833 quando in Inghilterra, ultimo paese a farlo, fu abolita ufficialmente. Dopo ci ritorneremo e, se ci seguirete in queste nostre note, diremo perché di questa introduzione. Il numero dei contagi da coronavirus in Gran Bretagna aumenta e il sistema di test e tracciamento non è mai decollato. Durante le interrogazioni alla Camera dei Comuni, sede di un ramo del Parlamento tra i più antichi della storia, lo speaker, da noi sarebbe il presidente, ha chiesto al premier di spiegargli come mai in Italia e in Germania il numero dei contagi, in percentuale, si mantenga più bassa che in Inghilterra. “Potrebbe essere – ha detto rivolgendosi a Boris Johnson che questi Paesi abbiano un sistema di tracciamento che funziona meglio del nostro”? Ora voi che avreste detto: “Certo, può darsi. Ma in questi casi si lotta assieme, ne parleremo con in nostri scienziati e interpelleremo quelli tedeschi e italiani e vedremo cosa c’è da eventualmente modificare nel nostro procedere”. Invece il primo ministro di sua Maestà (in Inghilterra è bene ricordarlo c’è la monarchia), ha replicato: “In Gran Bretagna si contano così tanti contagi perché i cittadini amano troppo la libertà per riuscire a rispettare le regole. Il nostro Paese in tema di libertà è sempre stato all’avanguardia e su questo argomento c’è una grossa differenza tra noi e il resto del mondo, tanto che negli ultimi 300 anni siamo stati i primi per quanto attiene la libertà di pensiero e la democrazia”.

E’ Basta? No, poi è arrivata la conclusione che è davvero una lezione di filosofia del pensiero: “ E’ difficile costringere il nostro popolo ad obbedire in modo uniforme a delle linee guida ritenute indispensabili”. Potremmo chiudere lì e lasciare alla vostra riflessione la qualità intellettuale del premier inglese, ma vorremmo ricordare che all’inizio di questa tragedia che stiamo vivendo Iohnson riteneva che la pandemia la si potesse combattere con l’immunità di gregge, cioè infettando un grande numero di cittadini (pardon, sudditi di sua Maestà) così gli altri si sarebbero immunizzati. Poi se l’è preso pure lui, alcuni familiari ed altri membri del suo governo, che in seguito sono perfettamente guariti e di questo ce ne compiaciamo. Adesso vi rimandiamo, se volete, all’inizio. In questi ultimi 300 anni gli inglesi hanno importato schiavi ed esportato guerre. Come tutti non sempre sono stati dalla parte del torto, ma più di qualche “peccatuccio” soprattutto nelle guerre coloniali e in India, l’hanno commesso. Hanno contribuito in tempi più recenti a liberare l’umanità dal nazismo. Dato al mondo cultura e personaggi immensi che hanno contribuito a renderlo migliore (a noi piace citare il complesso musicale dei Beatles) e per questo non meritano personaggi alla Johnson. Amici Inglesi andatevi a curare e adottare sistemi per combattere il covid, in attessa che arrivi il vaccino che forse il vostro premier prenderà, magari assieme alla regina, in anteprima. Sono in tanti infatti che predicano bene e poi razzolano… per loro tornaconto. Ma questo non è matrimonio reale in diretta tv per il quel emozionarsi. Anche in oltremanica come da noi, mettiamoci le mascherine e laviamoci spesso le mani.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta