Marsala 2020, Grillo probabile candidato dei Moderati

vincenzofiglioli

Marsala 2020, Grillo probabile candidato dei Moderati

Condividi su:

giovedì 20 Febbraio 2020 - 07:05
Marsala 2020, Grillo probabile candidato dei Moderati

Il progetto del tavolo dei Moderati va avanti. Nonostante la rinuncia di Nicola Fici, il gruppo è tornato a riunirsi con l’obiettivo di procedere in tempi brevi all’individuazione di un candidato rappresentativo del lavoro di confronto e progettazione condotto in questi mesi. Massimo Grillo, Paolo Ruggieri, Enzo Sturiano, Giovanni Sinacori, Flavio Coppola, Arturo Galfano, Ignazio Chianetta e lo stesso Fici, si sono incontrati mercoledì sera per stabilire le prossime mosse. Il tavolo si è trovato d’accordo sull’opportunità di conservare lo spirito unitario, escludendo dunque l’ipotesi di procedere in ordine sparso, anche se qualcuno (Ruggieri, Sturiano?) potrebbe anche andare con Giulia Adamo.

A prendere forza, a questo punto, è l’ipotesi di una nuova candidatura di Massimo Grillo, che non ha mai nascosto il desiderio di riprovarci dopo la sconfitta del 2015 contro Alberto Di Girolamo. L’ex parlamentare dell’Udc ha chiesto un po’ di tempo per pensarci, ma le possibilità di un suo ritorno in campo da protagonista appaiono quantomai concrete. Grillo guiderebbe una coalizione centrista e aperta al civismo, che potrebbe arrivare a comprendere ben 7 liste. Resterebbero fuori Lega, Fratelli d’Italia, Pd e Sinistra, secondo il “metodo del pesce” (cui tagliare testa e coda) che è stato politicamente evocato in alcune circostanze. I Moderati sono infatti convinti che una coalizione in grado di funzionare elettoralmente e di governare con coesione debba necessariamente fare a meno di posizioni “radicali” e debba porsi in palese discontinuità con l’amministrazione Di Girolamo.

Resta da capire come si posizioneranno i deputati regionali Eleonora Lo Curto e Stefano Pellegrino: la capogruppo dell’Udc all’Ars preferirebbe Salvatore Ombra, mentre il penalista lilybetano vedrebbe bene un ritorno di Carini. L’ex sindaco, nuovamente contattato, si è riservato di dare una risposta definitiva nelle prossime ore. Proprio da Palermo potrebbero comunque arrivare notizie importanti nella giornata di oggi: è stato infatti fissato un vertice politico del centrodestra che dovrebbe chiarire le strategie della coalizione che sostiene Nello Musumeci in vista delle amministrative del 24 maggio, che – lo ricordiamo – porteranno alle urne 61 Comuni, tra cui i capoluoghi Agrigento ed Enna.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta