Si restaura la chiesa del Collegio che ospiterà gli arazzi fiamminghi

Gaspare De Blasi

Si restaura la chiesa del Collegio che ospiterà gli arazzi fiamminghi

Condividi su:

lunedì 09 Settembre 2019 - 17:42
Si restaura la chiesa del Collegio che ospiterà gli arazzi fiamminghi

L’ex Chiesa del Collegio di via Frisella sarà sistemata e adattata per ospitare il Museo degli Arazzi fiamminghi di Marsala.

Questa notizia è ormai nota da diverso tempo. Nei giorni scorsi è stato firmato il decreto della erogazione della somma di tre milioni di euro, approvato dalla Regione dopo l’aggiornamento dei prezzi presentato dal progettista, architetto Luigi Biondo. Si tratta di un ulteriore passaggio burocratico che porterà al successivo bando per individuare la ditta che deve eseguire il restauro dell’ex chiesa.

La Regione ha quindi confermato il finanziamento. Della sistemazione dell’ex chiesa si parla ormai da decenni. Un primo tentativo fu fatto negli anni 90, quando si arrivò anche ad adibire la struttura a spettacoli di musica da camera. Ultimamente ci sono state anche delle manifestazioni teatrali. Nel contempo su iniziativa anche dell’attuale vice presidente del Consiglio comunale Arturo Galfano, c’era stata la proposta di fare della struttura la sede permanete degli arazzi fiamminghi che attualmente si trovano nei locali adiacenti la chiesa madre all’angolo della via Garraffa. Anche gli arazzi in realtà hanno bisogno di restauro e per questa incombenza è stato stanziato un importo di 180 mila euro. L’architetto Luigi Biondo dovrebbe presentare alla città il progetto nei primi giorni del prossimo mese di ottobre. C’è da dire che gli Arazzi fiamminghi di Marsala erano di proprietà dell’arcivescovo di Messina, il marsalese Antonio Lombardo, ce li donò alla Chiesa Madre il 10 luglio del 1589, assieme ad alcuni paramenti sacri ricamati in oro. Al porporato il consigliere Arturo Galfano ha proposto di intitolare lo slargo adiacente il Collegio.

Condividi su: