Anci Giovani, nel nuovo coordinamento regionale anche Eleonora Milazzo e Giorgio Randazzo

redazione

Anci Giovani, nel nuovo coordinamento regionale anche Eleonora Milazzo e Giorgio Randazzo

Condividi su:

Monday 02 September 2019 - 18:04

Il sindaco di Contessa Entellina, Leonardo Spera, è stato designato alla guida di Anci Sicilia Giovani. Succede a Maurizio Lo Galbo, eletto nel 2015 da consigliere comunale del Comune di Bagheria. Di fatto, si tratta della sezione riservata ai giovani amministratori dei Comuni siciliani. Nel corso dell’assemblea, tenutasi a Palermo, presso Villa Niscemi, sono stati votati i candidati delle liste precedentemente depositate. Tra gli eletti, anche la marsalese Eleonora Milazzo (Udc), per la quale si tratta di una conferma, dopo la designazione del 2015. Per la provincia di Trapani, entra anche il mazarese Giorgio Randazzo (Lega), consigliere comunale in carica e candidato a sindaco alle ultime amministrative, vinte da Salvatore Quinci. Erano candidate a far parte del coordinamento regionale di Anci Sicilia Giovani anche altre due consigliere comunali marsalesi, Federica Meo e Luana Alagna, che però non sono state elette. Presente alle operazioni anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, in veste di presidente di Anci Sicilia.

“L’Assemblea Anci Giovani – ha dichiarato Orlando –  ha colto l’invito dell’AnciSicilia e ha proceduto ad una assemblea con un gran numero di amministratori di tutta la Sicilia che con spirito unitario  ha saputo avviare un confronto costruttivo  dando   un grande contributo alla  vita  democratica e partecipativa della nostra Associazione  in un momento di  particolare difficoltà quale è quello che  vivono oggi i comuni siciliani”. Congiuntamente al segretario generale di Anci Sicilia Mario Emanuele Alvano, Orlando ha poi sottolineato che “l’assemblea rappresenta solo un primo momento di confronto fra i giovani amministratori dei comuni siciliani, sarà compito del nuovo coordinatore e del coordinamento regionale avviare una serie di  iniziative che serviranno a far diventare Anci Sicilia Giovani, ancora di più, un luogo di confronto, di approfondimento e di scambio di buone prassi amministrative  per sindaci assessori e consiglieri della Sicilia”.

Condividi su: