Alcamo: gli assessori Vito Lombardo e Vittorio Ferro si dimettono dal Consiglio comunale

redazione

Alcamo: gli assessori Vito Lombardo e Vittorio Ferro si dimettono dal Consiglio comunale

Condividi su:

Friday 09 August 2019 - 13:46

Due nuovi consiglieri comunali si apprestano a fare il loro ingresso in seno al massimo consesso civico di Alcamo. Si tratta di Gaspare Grillo e Daniele Russo, primi dei non eletti nella lista del Movimento 5 Stelle alle amministrative del 2016, che sancirono l’elezione del sindaco Domenico Surdi. Mirabella e Russo diventano consiglieri comunali in seguito alle dimissioni da quest’incarico degli assessori Vito Lombardo e Vittorio Ferro, che dunque manterranno esclusivamente i propri rispettivi ruoli all’interno della giunta municipale. Finora avevano ricoperto entrambi gli incarichi.
“La decisione di dimettermi dalla carica di Consigliere comunale – scrive Vito Lombardo – nasce dalla necessità di dedicarmi completamente al ruolo di Assessore per le tante sfide che quotidianamente siamo chiamati ad affrontare con grande senso di responsabilità. Voglio ringraziare il Sindaco ed il mio gruppo politico che mi hanno dato la possibilità di rivestire la carica di assessore, continuando a mantenere il ruolo di consigliere, per me è stata una grande manifestazione di fiducia. Inoltre sento il dovere di rassicurare gli elettori che hanno voluto accordarmi la preferenza per l’elezione alla carica di Consigliere comunale in quanto continuerò a rappresentarli, come farò per l’intera comunità, nella veste di Assessore.
Non mi resta che rivolgere un sincero augurio di buon lavoro a chi prenderà il mio posto in Consiglio Comunale, nonché a tutti i colleghi consiglieri in carica per la costante collaborazione che mi hanno dimostrato ed in particolare voglio ringraziare tutti i componenti della Seconda Commissione consiliare per il gran lavoro svolto. Assicuro tutti che continuerò a svolgere il ruolo di assessore con maggiore impegno e determinazione, per portare avanti i progetti di quest’Amministrazione, al fine di garantire migliori ed ulteriori servizi solo ed esclusivamente per il bene della nostra amata Alcamo”.
Questa è invece la nota del vicesindaco Vittorio Ferro:
“In questi giorni ho preso una decisione importante che riguarda il ruolo istituzionale che svolgo per la nostra città. Com’è noto, nel 2016, sono stato eletto consigliere comunale tra le fila del M5S con ben 1146 voti di preferenza, una grandissima manifestazione di fiducia da parte degli elettori.  Per circa 1 anno ho svolto il ruolo di consigliere comunale e presidente della Terza commissione (Lavori Pubblici, Urbanistica e Pianificazione del Territorio), poi il sindaco ed il mio gruppo politico mi hanno chiamato a rivestire il ruolo di assessore proprio ai Lavori Pubblici, Urbanistica etc ma contemporaneamente ho continuato a svolgere anche il ruolo di consigliere comunale non percependo per tale attività alcun compenso aggiuntivo. Successivamente ho avuto e continua ad avere l’importante incarico di v/Sindaco, un’ulteriore manifestazione di fiducia da parte del Sindaco nei miei riguardi e verso il mio operato. Oggi per me è diventato molto impegnativo rivestire entrambe le cariche, viste le tante sfide che, ogni giorno, come Amministratori, dobbiamo affrontare; pertanto, dopo una lunga riflessione, condivisa con il mio gruppo politico, ho deciso di dare le dimissioni da Consigliere. Ammetto che è una scelta difficile e combattuta, perché non posso dimenticare di essere stato eletto con tantissime preferenze e per me è stato un onore ed una forte chiamata al senso di responsabilità. Ormai sono passati tre dei cinque anni del mandato elettorale e penso che i tempi possano essere maturi per questa decisione; con le mie dimissione un altro cittadino, già candidato nella lista del M5S, potrà entrare a far parte del Consiglio Comunale e far sentire la propria voce, ovvero quella dei cittadini, in Aula. Non posso far altro che rivolgere un grande augurio a chi prenderà il mio posto in consiglio comunale; sono sempre più convinto che il progetto del nostro gruppo politico è valido e, puntando esclusivamente all’interesse collettivo, andrà avanti ancora a lungo. Continuerò la mia attività per la collettività con sempre maggiore determinazione, perché tanto c’è da fare per la nostra Città. Dal 2019 al 2021 realizzeremo tutti quei progetti che in questi tre anni di Amministrazione sono stati elaborati; i risultati sono frutto di un lavoro giornaliero che richiede un impegno sempre maggiore, nel rispetto di una migliore qualità della vita di tutti i cittadini”.

Condividi su: