Trapani. Serafino Di Peri è il nuovo Comandante di Polizia Municipale: “presto l’incremento del personale, nuovi mezzi e strumenti”

Audrey Vitale

Trapani. Serafino Di Peri è il nuovo Comandante di Polizia Municipale: “presto l’incremento del personale, nuovi mezzi e strumenti”

Condividi su:

giovedì 05 Aprile 2018 - 20:15
Trapani. Serafino Di Peri è il nuovo Comandante di Polizia Municipale: “presto l’incremento del personale, nuovi mezzi e strumenti”

E’ stato presentato ufficialmente oggi alla stampa il nuovo comandante di Polizia Municipale Serafino Di Peri che subentra a l’ex comandante Biagio De Lio, che era stato per alcuni mesi sostituito dal Segretario Generale – facente funzione – Raimondo Liotta.

Di Peri, che ha preso servizio il giorno 30 marzo, proprio in occasione della processione dei Misteri di Trapani, è stato per diversi anni comandante del Corpo di Polizia Municipale di Palermo e Dirigente del Servizio Mobilità e Sicurezza del Capoluogo di Regione.  Ad introdurre il nuovo comandante, alla presenza del commissario Mario Bosco (vice comandante di PM), il commissario straordinario di Trapani Francesco Messineo: Sono stati tanti i candidati di alto profilo che si sono proposti per questo ruolo ha detto Messineo – ma abbiamo selezionato il dott. Di Peri per le sue variegate competenze in area dirigenziale e la sua grande esperienza, avendo diretto egregiamente un corpo così complesso e impegnativo come quello della Polizia Municipale di Palermo. La Polizia Municipale di Trapani – ha proseguito il Commissario Straordinario –  è uno di quei settori comunali che non ha ricevuto la doverosa attenzione negli anni passati: c’è una grave carenza di personale alla quale abbiamo cercato di rimediare in parte attraverso la mobilità, che dovrebbe fornire 21 nuove unità provenienti da altri comuni”.

Nuove attrezzature e l’implementazione delle videocamere di sorveglianza – alcune delle quali sono state già attivate in alcuni punti sensibili per multare chi abbandona in modo indiscriminato i rifiuti ingombranti – aiuteranno il lavoro dei Vigili Urbani nelle attività di controllo sia del traffico che del rispetto delle regole civiche. 

Siamo sulla buona strada e mi auguro nei prossimi anni di poter ottenere un potenziamento in termini di risorse umane e attrezzature adeguato ad un territorio ampio come quello di Trapani – ha detto Di Peri –  ho trovato una situazione sufficientemente adeguata e, con l’approvazione del Bilancio, sono sicuro che il Commissario farà il possibile per consolidare questi progressi, io dal canto mio darò il massimo per migliorare quanto più possibile questo Comune“.

De Peri, Messineo, Bosco

Di Peri, Messineo, Bosco

Il traffico non è il problema principale della città secondo le dichiarazioni di Di Peri, Messineo e Bosco, anzi la viabilità sarebbe scorrevole, i parcheggi (sia liberi che a pagamento) perfettamente adeguati. Le tematiche su cui invece si dovrebbe porre maggiore attenzione sono il rispetto delle disposizioni in merito alla raccolta differenziata – recentemente attivata, anche se ancora non proprio a regime – e il rispetto delle ordinanze sulla movida notturnasu questo tema – ha aggiunto Messineo – bisognerà investire i mezzi aggiuntivi di cui disporremo. In occasione dei Misteri abbiamo già modificato i regolamenti sulla somministrazione degli alcolici per prevenire gli eccessi della movida, nel prossimo futuro ci saranno nuove disposizioni e modifiche ai regolamenti,  senza impedire naturalmente alla gente di divertirsi, ma semplicemente per questioni di ordine pubblico”.

“In sei mesi grazie all’aiuto del Commissario Messineo e del Segretario Liotta abbiamo fatto cose che in vent’anni non erano mai state fatte – ha detto Bosco – grazie anche alla dedizione del personale, che nonostante le evidenti problematiche si è impegnato al massimo, avendo una particolare sensibilità alle necessità della città. Adesso nuove strumentazioni, nuovi mezzi e l’implementazione del personale ci consentirà di avere maggiori forze per poter dare migliori servizi alla città”. 

Sulla raccolta differenziata Messineo ha aggiunto che è stata una misura necessaria ed immediata, ma che sono in corso riunioni e consultazioni con la Trapani Servizi per operare gli aggiustamenti del caso, “scaglionando le diverse attività di raccolta, ad esempio. Ma l’importante è stato iniziare, da qui in poi ci impegneremo per poter istituire a pieno regime il servizio“.

Condividi su: