Baruffa “pasquale” nella politica petrosilena tra Pd e sindaco. Katia Pipitone passa in maggioranza

Gaspare De Blasi

Baruffa “pasquale” nella politica petrosilena tra Pd e sindaco. Katia Pipitone passa in maggioranza

Condividi su:

giovedì 24 Marzo 2016 - 16:54
Baruffa “pasquale” nella politica petrosilena tra Pd e sindaco. Katia Pipitone passa in maggioranza

A Petrosino hanno scelto la Settimana Santa per smuovere le acque della politica. Dopo anni di opposizione “costruttiva” come ci tengono a precisare, la segreteria del Pd di Petrosino con un documento prende ancora di più le distanze dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gaspare Giacalone.

“Prendiamo atto – afferma il Partito democratico guidato dal segretario Giovanni Di Dia – della gravissima situazione in cui versano le casse comunali emersa nell’ultimo Consiglio comunale. Il sindaco Giacalone non ha mai perso occasione nel comunicare la sua magnificenza nella difficile arte di amministrare, millantando di aver risanato l’ente dai disastri finanziari che la politica aveva fatto nel passato. Improvvisamente prendiamo conoscenza di due documenti ufficiali e ci accorgiamo della drammatica ed indiscutibile verità”. Il riferimento è rivolto a due atti pubblici. Nel primo il sindaco, secondo i democratici, attesta di aver bisogno di un prestito dalla Cassa depositi e prestiti di 2.234.301,94 €, per coprire debiti certi ed esigibili alla data 31/12/2014. Nel secondo il ragioniere capo, con sua nota attesta che per l’anno 2015/2016 sono depositati per la liquidazione, ulteriori debiti per circa 1.300.000,00 euro che, afferma Di Dia “…non possono essere pagati per mancanza di liquidità di cassa”. Il risultato secondo il partito rappresentato in aula dalla Consigliera Rosanna Amato, è che il Comune dovrà saldare debiti per circa 3.500.000,00 euro. “Il Partito Democratico – conclude la nota – in conseguenza delle criticità evidenziate, non può che prendere le distanze verso chi ha dimostrato inadeguatezza ed irresponsabilità ad amministrare il bene pubblico poiché così continuando non potrebbero essere garantiti nemmeno i servizi essenziali. Le conseguenze di una gestione a dir poco leggera si ripercuoterebbero per anni sulle spalle dei cittadini, che hanno il diritto di essere informati della reale situazione finanziaria del Comune e sulle cause di un tale disastro. Il Pd, nell’interesse della comunità petrosilena chiede che si faccia chiarezza e si cominci una gestione più sobria della spesa pubblica”.

Immediata la replica dei sostenitori della giunta Giacalone: “Il comunicato del PD sulla situazione finanziaria del Comune è palesemente infondato – affermano in una nota i consiglieri di maggioranza -. Basta solo una cifra per smentirlo: il totale dei debiti del Comune è diminuito da quasi 4 milioni di euro nel 2010 ad appena 2 milioni nel 2015. Quanto dichiarato dal PD dimostra pertanto la volontà di distorcere la realtà dei fatti ed un goffo tentativo di allarmismo. La verità è che questo comunicato è il frutto di una ritorsione. All’ultimo Consiglio comunale infatti, i due consiglieri del Pd-Psi hanno partecipato solo per difendere una poltrona persa occupata da un esponente espressione dello stesso Pd, dopo la riduzione da tre a uno dei Revisori dei Conti”. Secondo i Consiglieri di maggioranza il Pd nei lavori di Aula è stato assente quando si è parlato di tasse per il 2016, senza dare un contributo in termini di proposte quando si è trattato di discutere il bilancio. “Toni e comportamenti esasperati – conclude la nota di maggioranza – oltre che attacchi infondati e falsità hanno avuto come risultato l’isolamento politico della componente Pd in seno al Consiglio comunale”.

Ma intanto arriva una “novità” proprio dal Massimo Consesso Civico. La consigliera Katia Pipitone, eletta nelle

Katia Pipitone

Katia Pipitone

fila dell’opposizione, in pratica transita nella maggioranza. La decisione arriva a seguito di una valutazione positiva sull’operato dei questi quattro anni di attività amministrativa. “Nella seduta del Consiglio comunale del febbraio del 2014 – afferma in una nota la consigliera – ho comunicato che in questi quattro anni ho avuto modo di apprezzare l’attività di questa amministrazione, ed ho maturato una mia personale convinzione che le stesse idee per le quali mi sono candidata possono avere una risposta con questa amministrazione. Adesso ho l’opportunità di dare concretezza alle mie idee che a prescindere dalla lista in cui mi trovo. Sarò vicina a questa maggioranza, e offrirò la mia collaborazione”. Quasi a volersi giustificare, Katia Pipitone afferma che “…il mio gesto non sarà compreso da tutti, ma sono determinata e lavorerò con sempre maggiore impegno, per onorare al meglio il mandato che i cittadini mi hanno affidato”. Per la decisione assunta della neo consigliere di maggioranza, ha espresso soddisfazione il sindaco a nome anche della sua amministrazione. “Come Capogruppo di “Cambia Petrosino” ha detto Luca Facciolo – non posso che apprezzare le parole della Consigliera Pipitone che da atto dell’ottimo lavoro svolto fino ad oggi dall’Amministrazione. Saremo lieti di dialogare e collaborare in maniera positiva con il Consigliere Pipitone allo stesso modo di come lo siamo stati e lo saremo con tutti coloro che in maniera costruttiva vorranno spendersi per il bene della nostra comunità”.

Condividi su: