Santangelo contro l’Anas: “Meno multe e più manutenzione sulla A29”

vincenzofiglioli

Santangelo contro l’Anas: “Meno multe e più manutenzione sulla A29”

Condividi su:

giovedì 23 Aprile 2015 - 12:23
Santangelo contro l’Anas: “Meno multe e più manutenzione sulla A29”

Il portavoce al Senato del Movimento 5 Stelle Vincenzo Maurizio Santangelo è intervenuto a proposito dell’improvvisa modifica ai limiti di velocità previsti dall’Anas sulla A29, in direzione Alcamo-Trapani. Raccogliendo le segnalazioni di diversi cittadini, il senatore pentastellato evidenzia che lo scorso 15 aprile, molti utenti, ignari dell’abbassamento del limite di velocità in alcuni tratti dell’autostrada, sono incappati in multe salatissime ed in alcuni casi, addirittura,  nel ritiro della patente. “La motivazione addotta dall’ente proprietario e gestore della A29 al riguardo dell’abbassamento dei limiti di velocità – scrive Santangelo – è quella degli intensi flussi veicolari e dell’elevata presenza di mezzi pesanti. Fermo restando, che le strade dell’Anas versano in precarie condizioni manutentive  ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti, non ultimo il cedimento del pilone sull’autostrada A19 Palermo-Catania, l’imposizione dei limiti di velocità, sembra che sia diventata la soluzione per rendere la circolazione stradale sicura. Forse sarebbe meglio, che l’Anas provveda ad effettuare le manutenzioni alle strade, che  sono piene di fossi, avvallamenti e rappresentano per gli utenti della strada, il vero ed unico problema  della circolazione stradale”.

Il portavoce al Senato del M5S Vincenzo Maurizio Santangelo, ha chiesto con un atto di sindacato ispettivo indirizzato al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Graziano Delrio, se intende intervenire sui vertici dell’Anas, al fine di sollecitare “l’immediato rifacimento del manto stradale nella A29 Dir “Alcamo-Trapani” e/o quant’altro necessario per ristabilire le condizioni di sicurezza della strada e per ripristinare così, i limiti di velocità sanciti dall’art. 142 del D.L.vo 30/04/1992 n. 285 e s.m.i.”. Nell’interrogazione si chiede inoltre di conoscere quali siano ad oggi, la programmazione delle opere e degli interventi di  manutenzione previste, nella rete stradale ANAS della regione Sicilia.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta