Ci siamo stufati

Gaspare De Blasi

Io la penso così

Ci siamo stufati

Condividi su:

Friday 24 October 2014 - 16:17

Noi abbiamo il massimo rispetto di tutte le istituzioni. In modo particolare, per nostra formazione, guardiamo con particolare interesse quelle elettive. Non ci siamo mai iscritti a quanti, in perfetto stile qualunquistico, sposano la teoria che gli occupanti dei palazzi sono tutti uguali. Siamo distanti da affermazioni del tipo “ …Sono tutti ladri e non fanno nulla”. Abbiamo fatto questo preambolo per introdurre una valutazione che alla fine, non so se ci capite, risulterà altamente negativa. Ci scusiamo a priori ma “quando ci vuole, ci vuole”.

Frequentiamo per lavoro il Consiglio comunale di Marsala da parecchi anni. Vi vogliamo raccontare quello che accade in questi giorni. Il Massimo Consesso Civico è alle prese con l’approvazione del Bilancio di previsione. Non sarà colpa loro, ma si tratta del Bilancio di previsione per l’anno 2014. Avete capito bene, i consiglieri debbono prevedere come spenderanno i nostri soldi per l’anno in corso, ma lo faranno nel mese di novembre. E fino ad oggi come ha “campato” il comune? Immaginate che a voi che lo stipendio dell’anno in corso vi arriva verso la fine dello stesso, ma intanto lo avete già speso. Alchimia ragionieristica. Comunque questo è il quadro. E allora voi pensate ad un Consiglio che in queste ore si da fare per trattare le opere propedeutiche al Bilancio. Neanche per sogno. Nelle ultime 4 sedute ( che poi per una forma di ingegneria regolamentare sono diventate 5), l’Aula ha approvato soltanto atti minori che nulla hanno a che vedere con lo strumento finanziario. Se prima la colpa era del sindaco ora è del Commissario Straordinario. Sarà certamente così. Ma vogliamo ricordare ai cittadini che ogni seduta costa 2500 euro di denaro nostro? Non era più semplice (ed economico) rinviare? Tanto novembre o dicembre le previsioni per il 2014 sono già state fatte (da chi?). Invece chiacchiere e inutilità varie a pagamento.

Tra poco si vota, chissà se i marsalesi se ne ricorderanno. Noi intanto continueremo a fare il nostro mestiere, ma scusate, ci siamo proprio stufati.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta