Successi per gli atleti della Marsala Doc. Per Michele D’Errico due podi in due giorni

Claudia Marchetti

Successi per gli atleti della Marsala Doc. Per Michele D’Errico due podi in due giorni

Condividi su:

martedì 17 Giugno 2014 - 11:47

Un altro fine settimana di successi per diversi atleti della Polisportiva Marsala Doc. Michele D’Errico si è classificato al primo posto nella categoria M60 nella supermaratona dell’Etna. Un’esperienza che D’Errico ha condiviso con un altro atleta in maglia azzurra: Giuseppe Genna. Domenica invece, D’Errico si è ripetuto (3° nella M60) nella gara di Mazara, seconda prova del Grand Prix provinciale Fidal di corsa su strada. Tra i marsalesi, sulla distanza di 9800 metri riservata a tutte le categorie maschili fino alla M55, il più veloce è stato Giuseppe Mazara, nono assoluto e 8° nella M40 (37′ e 6”).

Atleti Marsala Doc

Michele D’Errico e Giuseppe Genna alla maratona dell’Etna

A seguire hanno tagliato il traguardo i lilybetani Giuseppe Lombardo junior, secondo nella M35 (40’ e 29’’), Pietro Sciacca (43’ e 09’’), Giuseppe Beltrano (43’ e 28’’), Antonio Pizzo (43’ e 49’’), Ubaldo Cascia (44’ e 06’’), Giuseppe Lombardo senior (44’ e 14’’). E inoltre, Antonino Cusumano, Agostino Impiccichè, Renato Cascio, Francesco Petruzzellis, Pietro Tranchida, Pietro De Vita, Francesco Sorrentino, Antonino Badalucco, Roberto Pisciotta. Sulla distanza del 6 km, detto di D’Errico, da segnalare le prestazioni della famiglia Mario Pizzo al completo. Mario è stato 12° nella M60, mentre la moglie Laura Tapognani seconda nella F55 e la figlia Lea quarta nella SF. Quarta anche Matilde Rallo nella F40. Hanno gareggiato anche Michele Torrente e Andrea Greco. Il giovane Nicola Mazara, 16 anni, figlio di Giuseppe, si è laureato a Palermo campione regionale allievi nei 3000 metri con il tempo di 9 minuti e 18 secondi, approdando così nell’olimpo nazionale dell’atletica leggera giovanile. Nicola Mazara è tesserato con il Cus Palermo perché solo così, a livello giovanile, è possibile gareggiare ad alti livelli.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta