Incarichi Grillo, Linares risponde a Di Girolamo: “Si chieda perchè ha perso le elezioni”

redazione

Incarichi Grillo, Linares risponde a Di Girolamo: “Si chieda perchè ha perso le elezioni”

Condividi su:

venerdì 13 Maggio 2022 - 16:19

Alla nota inviata stamani da Alberto Di Girolamo risponde l’avvocato Marcello Linares chiamato in causa che vuole “tutelare la propria dignità personale e professionale”.

“Diversamente da quanto prospettato dal dottor Di Girolamo, io non ricopro attualmente incarichi fiduciari presso il Comune di Marsala – specifica il dirigente del -. All’esito di una procedura concorsuale, indetta con bando pubblico, sono invece risultato regolarmente vincitore e, per l’effetto, rivesto l’incarico di Avvocato dello Sportello di supporto per cittadini di Paesi Terzi del Progetto Fami – Busy Building Capacities for Sicily, istituito presso i servizi sociali del Comune di Marsala. Progetto, per altro, remunerato con i fondi europei 2014-2020. L’attacco del dottor Girolamo, del tutto pretestuoso e privo di fondamento, è il mal riuscito tentativo del medesimo di mettere in discussione il lavoro di un professionista, lavoro legato, nel caso di specie, al superamento di un concorso, diffondendo notizie diffamatorie, al fine di inasprire il delicato dibattito socio politico locale, in un momento di estrema difficoltà, che al contrario richiederebbe massima collaborazione tra società e istituzioni. Attacco che denota, altresì, che Di Girolamo non ha ancora digerito il fatto che non ho voluto appoggiare la sua di candidatura (come invece fatto nel 2015) ma scegliendo, da libero cittadino, di dare fiducia ad un’altra persona, di spessore e di grandi capacità, che poi è risultata essere il cittadino scelto dalla maggioranza dei marsalesi. Di Girolamo dovrebbe invece guardare agli errori del proprio operato, che lo hanno indubbiamente portato a perdere le elezioni, perdita alla quale evidentemente non si è ancora rassegnato”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta