Marsala: il Giudice di Pace non ha personale per il controllo del Green Pass

redazione

Marsala: il Giudice di Pace non ha personale per il controllo del Green Pass

Condividi su:

venerdì 14 Gennaio 2022 - 08:00

Con le nuove disposizioni in tema di contenimento dell’emergenza Coronavirus (art. 3 d.l. n. 1/2022), anche “i difensori, i consulenti, i periti e agli altri ausiliari del magistrato estranei all’amministrazione della giustizia, esclusi i testimoni e le parti nei processi” hanno l’obbligo di accedere agli uffici giudiziari, con il Green Pass base, che si ottiene con tampone con negativo molecolare o rapido, vaccinazione primaria o richiamo.

Ciò almeno fino al termine – e salvo ulteriori proroghe – dello stato di emergenza al 31 marzo 2021. Ciò vale per l’Ufficio notifiche ed esecuzioni Unep, per i locali del Giudice di Pace e per il Tribunale di Marsala (e anche per gli uffici giudiziari di Pantelleria e Castelvetrano).

Il problema, nello specifico, riguarda i controlli all’ingresso degli uffici che ospitano il Giudice di Pace, perché diversamente dal Tribunale, non c’è nessuna vigilanza svolta da ditta alcuna esterna. Proprio per tale motivo, con una nota rivolta tra gli altri al sindaco Massimo Grillo, il Procuratore della Repubblica facente funzione Calogero Piscitello, il Presidente del Tribunale di Marsala Alessandra Camassa e la cancelliera Annamaria Giametta, hanno autorizzato i funzionari del Giudice di Pace con delega interna, a procedere alla verifica del possesso del Green Pass base ai soggetti (avvocati, consulenti, ecc.) che accedono nei locali siti del vecchio Tribunale di Piazza Borsellino.

Da qui la richiesta al sindaco di Marsala – oltre a quelli di Castelvetrano e Pantelleria dove risiedono sedi distaccate degli uffici – dell’urgente distacco temporaneo di una apposita unità di personale comunale per agevolare il Giudice di Pace, “… idonea a consentire più agevoli modalità di controllo del green pass per gli avvocati e gli altri soggetti previsti ed assicurare l’adeguato rispetto della disposizione”. 

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta