Scritte sui muri di Marsala, Gaspare Galfano replica a Paolo Paladino

redazione

Scritte sui muri di Marsala, Gaspare Galfano replica a Paolo Paladino

Condividi su:

sabato 15 Maggio 2021 - 12:15

Riceviamo e pubblichiamo la nota con cui il presidente del circolo di Marsala del Pd, Gaspare Galfano, risponde alla nota critica dell’avvocato Paolo Paladino a proposito del documento che i democratici marsalesi avevano diramato due giorni fa in merito alle scritte contro Salvini e Meloni comparse in alcune strade del centro di Marsala.

Caro Paolo, chi Ti scrive è l’estensore materiale del comunicato stampa, condiviso dalla Dirigenza del Partito Democratico di Marsala, in merito alle scritte apparse nei muri della città.

Abbiamo voluto precisare come facciamo sempre e in ogni occasione che: chi imbratta i muri della città sbaglia sempre e non c’è nulla di artistico in queste scritte come in certi simboli ; l’azione politica, ammesso che questa possa ritenersi tale, deve svolgersi nelle sedi proprie, istituzionali – politiche – sociali.

Il Partito Democratico, da sempre, condanna gli autori delle svastiche che appaiono sui muri della nostra Città, dei simboli inneggianti all’anarchia e delle scritte PD=Mafia apparse qualche tempo fa sui marciapiedi. Credo che Tu convenga con me che anche in questo caso non si tratta di arte di strada.

Nell’occasione vorrei precisare che non abbiamo espresso solidarietà a Salvini e Meloni, bensì alle forze politiche che essi rappresentano, il cui pensiero non condividiamo e combattiamo con forza.

Ricordo sommessamente però, che in questo particolare momento a Roma seduti al tavolo del consiglio dei ministri ci sono tutti i partiti, da Liberi e Uguali alla Lega e che il Segretario Nazionale del mio partito Enrico Letta invita, proprio in queste ore, il Presidente Draghi ad andare oltre la pandemia e dare una nuova missione alla maggioranza.

Sul DDL Zan già il PD di Marsala ha espresso direttamente, durante una call organizzata dalla segreteria del PD di Petrosino, all’Onorevole Zan la propria solidarietà e disponibilità a qualsiasi azione volta a sensibilizzare i cittadini perché si arrivi al più presto all’approvazione di una legge che riteniamo di civiltà e per questo siamo pronti a manifestare insieme alle forze progressiste e alle associazioni.

In ultimo, caro Paolo,nel tuo intervento colgo un certo sarcasmo nell’esprimere preoccupazione per la salute della Segretaria del Partito Democratico di Marsala e ciò mi pare una vera e propria caduta di stile; mi piacerebbe che il tuo impegno, manifestato in questa occasione, possa contribuire a creare un dibattito sano e costruttivo nel centro sinistra e un’opposizione concreta e ferma nei confronti del Governo della città e di quello Regionale.

Il Presidente del Circolo del Partito Democratico di Marsala

Gaspare Galfano

P.S. Se le motivazioni per cui non aderisci al Partito Democratico sono riconducibili a quanto da Te scritto nella nota del 14/05/2021 resto disorientato in quanto pensavo fossero i contenuti politici a non farti aderire; pertanto Ti invito a ripensarci, il PD ha le porte aperte a quanti si sentono autenticamente di Sinistra.

Condividi su:

2 commenti

  1. La sinistra sempre in ordine sparso

    0
    0
  2. vero è che per quanto riguarda le scritte contro Salvini e la Meloni non c’è nulla di artistico e vanno cancellate subito. Ma volete spiegarmi cosa c’è di artistico su un pezzetto di straDA VIA DEL FANTE che è rimasta dissestata da un anno a questa parte? e perchè la via Alcide De Gasperi è rimasta impraticabile sicuramente in eterno per quei 4 fossi che hanno scoperto e che molto intelligentemente quelli che avevano fatto lavori in passato avevano fatto finta di non vederli, considerato il fatto che faranno la stessa fine di quelli di via Berta e di via Struppa (degrado)? e visto che ci sono perchè a Marsala i semafori guasti non si riparano mai? Ringrazio gli assessori competenti per la risposta. se vogliono darmela. Ma sono sicuro che come al solito faranno orecchi da mercanti.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta