Petrosino da 30 a 50 casi, il sindaco: “Norme non rispettate, vigiliamo”

redazione

Petrosino da 30 a 50 casi, il sindaco: “Norme non rispettate, vigiliamo”

Condividi su:

venerdì 15 Gennaio 2021 - 20:19
Petrosino da 30 a 50 casi, il sindaco: “Norme non rispettate, vigiliamo”

Un momento difficile per la Città di Petrosino che passa in 24 ore dai 30 ai 50 contagiati. Sicuramente la vicinanza con Marsala, che passa da 595 casi di Covid a 707, gioca a sfavore della Città guidata dal sindaco Gaspare Giacalone che, in un post su Facebook comunque non cerca alibi e si rivolge ai suoi concittadini con un messaggio.

Nei giorni scorsi avevo preannunciato che avremmo affrontato un periodo ancora più difficile e che occorreva maggiore attenzione. Oggi, come avevamo previsto, troviamo conferma nel considerevole aumento del numero dei contagiati. Passiamo da 30 contagiati a 50 contagiati. Auguriamo, innanzitutto, una pronta guarigione ai nostri 50 concittadini. Poi, però, va detto che la situazione di oggi è anche il risultato di comportamenti non corretti. Molti in assoluta buonafede, altri no. Nell’ultima settimana i nostri vigili urbani hanno sanzionato alcuni trasgressori delle norme di restrizione e così si continuerà a fare nei prossimi giorni. Anzi, sarà fatto con sempre maggiore severità e vi invito a segnalare ai vigili eventuali trasgressioni delle norme. Ricordo, sopratutto, che coloro che sono entrati a contatto diretto con persone contagiate devono rimanere in quarantena per almeno 10 giorni e non importa se i tamponi (veloce o molecolare) dovessero risultare negativi. Noi abbiamo solo 4 vigili urbani per una popolazione di quasi 9 mila abitanti. Capite bene che a queste condizioni ognuno di noi deve essere controllore di se stesso e dobbiamo aiutarci a vicenda. Questo prova difficilissima va superata, forza Petrosino!“.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta