Marsala: Massimo Grillo ha assegnato le deleghe, Paolo Ruggieri vice sindaco

redazione

Marsala: Massimo Grillo ha assegnato le deleghe, Paolo Ruggieri vice sindaco

Condividi su:

Monday 12 October 2020 - 16:01

Il sindaco di Marsala Massimo Grillo ha assegnato le deleghe agli assessori in carica, attualmente quattro, che compongono la Giunta Municipale. Come preannunciato il vicesindaco sarà Paolo Ruggieri, promotore della lista Progettiamo Marsala e dirigente regionale di Diventerà Bellissima. Uomo di esperienza amministrativa, già consigliere e assessore provinciale, l’avvocato lilybetano si è recentemente dimesso dalla presidenza dell’Urega Trapani, dove era stato nominato dal presidente della Regione Nello Musumeci. A Ruggieri sono state assegnate le deleghe agli affari generali e legali, al personale, all’urbanistica, alle grandi opere.

Numerose e amministrativamente “pesanti” le deleghe assegnate all’ex vicepresidente del Consiglio comunale Arturo Galfano, espressione del Movimento Via: lavori pubblici, servizio idrico integrato, pubblica illuminazione, servizi pubblici locali, polizia municipale, decentramento, beni e attività culturali, sport e impiantistica sportiva, spiagge. Come prevedibile, all’ex dirigente scolastica Antonella Coppola (espressione della lista Noi Marsalesi) è stata assegnata la delega alla pubblica istruzione, cui si aggiungono edilizia scolastica, progetti ed eventi formativi, pari opportunità, politiche giovanili. Torna a ricoprire la carica assessoriale Oreste Alagna (in quota Udc), che già ha alle spalle un’esperienza con la giunta guidata da Giulia Adamo. Si occuperà di Sviluppo Economico, Turismo e SUAP.

Afferma il sindaco Massimo Grillo: “Si tratta di un’assegnazione provvisoria, tenuto conto che al completamento della Giunta – cosa che farò subito dopo l’insediamento del Consiglio comunale e l’elezione del suo presidente – procederò a rimodulare le deleghe”. Restano da assegnare deleghe estremamente importanti come quelle economiche (bilancio, finanze), i servizi sociali e l’agricoltura, ma anche patrimonio, cimitero, canile comunale e non si esclude qualche voce specifica in materia di programmazione comunitaria. Come evidenziato nei giorni scorsi, appaiono certe le altre due designazioni in quota al movimento Via (Michele Gandolfo e Ignazio Chianetta) mentre resta ancora top secret il nome del settimo assessore, che il sindaco conta di assegnare a una figura vicina al movimento Liberi (peraltro la lista più votata in Consiglio) benchè ci siano altre forze politiche (su tutte, Fratelli d’Italia) che aspirerebbero ad avere una propria rappresentanza in seno alla compagine assessoriale.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta