Appello alla città. Domenica 7 Giugno appuntamento al Quartiere Sappusi: “aiutateci a rinascere”

Tiziana Sferruggia

Appello alla città. Domenica 7 Giugno appuntamento al Quartiere Sappusi: “aiutateci a rinascere”

Condividi su:

Thursday 04 June 2020 - 16:59

Il successo degli articoli pubblicati qualche giorno fa sui nostri giornali online Itacanotizie.it e Marsalace.it sul degrado ambientale di due aree di

interesse naturalistico e strategico per la città di Marsala come Salinella e lo Stagnone, ha fatto sì che si accendessero i riflettori anche sul quartiere popolare di Sappusi che si trova proprio a pochi passi da quelle zone tanto belle e suggestive ma che, nel tempo, hanno assunto la perfetta fisionomia della discarica abusiva “sotto casa”.

La voglia di fare qualcosa di concreto per aiutare una zona della città a risollevarsi, ha trovato immediato riscontro nella già fervida volontà degli abitanti del quartiere Sappusi che da tempo sollecitavano l’attenzione degli organi di informazione e delle Autorità competenti e che avevano denunciato per tempo lo stato di crisi . Ne è un esempio la lettera scritta a nome degli abitanti del quartiere, dal portavoce Gianpiero De Vita ed indirizzata alle Associazioni presenti nel quartiere: “Lamentiamo la grave situazione di degrado che si è venuta a determinare nel quartiere in ordine alla diffusione delle droghe e di soggetti tossicodipendenti oltre all’abbandono selvaggio di rifiuti agli angoli delle strade. In particolar modo si segnala lo scempio nelle zone marine presso i pontili e presso le rive della zona Salinella dove persistono cumuli di rifiuti e spesso si verificano incendi. Ma ancora più disdicevole è l’abbandono costante di rifiuti di fronte all’asilo Comunale della via Monsignor Linares 7″. Non vogliamo più essere etichettati come appartenenti ad un quartiere costituito interamente da persone incivili che in realtà sono la minoranza sebbene con i loro comportamenti macchiano la onorabilità di tante persone oneste e scrupolose nell’osservare le regole e il rispetto della collettività”.

L’ accorato appello al riscatto sociale non poteva restare inascoltato. La voglia di scrollarsi di dosso un’etichetta ed una brutta nomea, andava aiutata. A quel punto, è stato naturale contattare Salvatore Inguì Referente provinciale dell’Associazione Libera Contro le Mafie che proprio nel cuore del quartiere ha, da anni, un presidio molto attivo.

Grazie alla pronta risposta di Inguì e di altre due Associazioni come Amici del Terzo Mondo ed Archè ONLUS , la volontà di aiutare il quartiere si è consolidata nell’appuntamento previsto Domenica mattina nei pressi della famosa “Statua di Gesù”. Le parole di Salvatore Inguì segnano il passo e preparano verso una più rosea previsione di tempi migliori: “da tempo, Libera, Archè ed Amici del Terzo Mondo, sono diventati un punto di riferimento per gli abitanti del quartiere Sappusi. Attività come il doposcuola, la Musica, il Teatro e la palestra, hanno lo scopo di aggregare le persone e i ragazzi in modo particolare. Ci fa piacere che la gente si sia rivolta anche a noi per sollecitare l’impegno a mettere fine al degrado. Questo significa che si sta sviluppando una coscienza civile perchè sono le stesse persone del quartiere che si stanno mobilitando sia per un’iniziativa come questa che per altre che abbiamo già fatto. Gianpiero De Vita, ad esempio, è quel falegname che ha riparato la panchina dedicata alle donne vittime di violenza che era stata installata davanti il Mercato del pesce e che era stata vandalizzata. De Vita è stato aiutato da Luciano Rosas e dagli altri ragazzi del quartiere Sappusi. La panchina è stata ricollocata l’8 Marzo e dedicata a Nicoletta Indelicato. Per noi è una soddisfazione. Da anni lavoriamo a Sappusi per questo, per aiutare le persone. E’ assurdo che uno dei posti più belli di Marsala, dove si può andare a correre e giocare, penso al Lungomare Salinella, sia ricettacolo di spazzatura e allo stesso modo è assurdo che si continui a gettare rifiuti davanti un asilo dove vanno ogni giorno i piccoli, i figli del quartiere, della comunità. Che esempio daremo? Noi dobbiamo combattere la stupidità umana che porta a compiere azioni becere”.

Questo infatti è un appello (ed un invito) rivolto a tutte le associazioni e a tutti i liberi cittadini che, se vorranno aiutare concretamente un’area come Salinella ed un quartiere come Sappusi a rinascere, potranno partecipare all’iniziativa di ripulitura di alcune aree della zona che si terrà Domenica 7 Giugno, con inizio alle ore 9. L’amministrazione comunale, ha accolto favorevolmente l’iniziativa e metterà a disposizione i mezzi di Energetika Ambiente per la rimozione dei sacchi di plastica contenenti i rifiuti raccolti dai volenterosi protagonisti del (si spera) riscatto ambientale e sociale di Sappusi

Tiziana Sferruggia

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta