Rinnovare Marsala partendo dall’etica: nasce l’associazione ReStart

redazione

Rinnovare Marsala partendo dall’etica: nasce l’associazione ReStart

Condividi su:

martedì 26 Luglio 2016 - 16:20
Rinnovare Marsala partendo dall’etica: nasce l’associazione ReStart

Il progetto Network registra una nuova adesione. Si tratta dell’associazione culturale “ReStart – Rinnovamento Etico”, costituitasi in questi giorni a Marsala.

L’idea – si legge nella nota inviata agli organi di stampa – nasce dall’incontro di un gruppo di giovani professionisti, uniti dalla condivisione di sani principi e dalla voglia di dare il proprio contributo intellettuale e professionale alla comunità locale”.

Obiettivo di ReStart è avviare un vero e proprio rinnovamento a partire dall’etica, per poi procedere a una serie di azioni concrete per il bene della città e soprattutto per risvegliare le coscienze dei cittadini, troppo spesso indifferenti dinanzi alle problematiche che si registrano in città.

L’amore per Marsala è quello che ci unisce – dichiara il neo presidente, l’architetto marsalese Claudio Montaltoed è per questo che vogliamo sin da subito valorizzare il nostro territorio attraverso piccoli eventi che abbiano lo scopo di unire le persone facendo riscoprire ai marsalesi stessi ciò che di bello c’è nella nostra città. La scelta del nome non è casuale, vogliamo ripartire da Marsala, che per molti di noi rappresenta la città in cui siamo nati e cresciuti, per alcuni la città dove abbiamo deciso di ritornare e dove abbiamo scelto di vivere. Marsala ha bisogno di ripartire e noi intendiamo farlo ponendo al centro della nostra attività valori umani e culturali piuttosto che economici. E’ necessario un rinnovamento etico se vogliamo davvero cambiare le cose”.

ReStart, come detto, si lega al progetto Network, la rete di movimenti civici che unisce diverse realtà accomunate dagli stessi ideali: il Laboratorio di Buona Politica di Marsala, CambiaMenti di Castellammare del Golfo, ABC (Alcamo Bene Comune), Cambia Petrosino e l’Associazione socio-culturale “Peppino Impastato” di Salemi.

Condividi su: