Campobello: lavori all’ex ospedale “Tedeschi Scuderi”, diventerà asilo nido comunale

redazione

Campobello: lavori all’ex ospedale “Tedeschi Scuderi”, diventerà asilo nido comunale

Condividi su:

Friday 15 April 2022 - 13:59

Il primo asilo nido comunale sarà realizzato dall’Amministrazione comunale di Campobello, guidata dal sindaco Giuseppe Castiglione, all’interno del padiglione A dell’ex Ospedale Tedeschi Scuderi di piazza Eremita.

Nei giorni scorsi, infatti, sono iniziati i lavori per la ristrutturazione e la rifunzionalizzazione di una parte dell’edificio di via Ospedale (che in passato era stata adibita anche a sede del servizio di primo soccorso), all’interno della quale sarà realizzata la struttura per l’infanzia che potrà ospitare bambini da 0 ai 2 anni.

L’opera è eseguita dall’impresa “Castrogiovanni srl – DI.BI.GA.”, aggiudicataria della gara d’appalto, per l’importo complessivo di 500mila euro finanziati dall’Assessorato Regionale della Famiglia e delle Politiche sociali.

Il cantiere ha una durata stimata di 6 mesi e prevede il recupero e la ristrutturazione della struttura, con la sua trasformazione in edificio a “energia quasi zero”

«Si tratta del primo asilo nido comunale che sarà realizzato a Campobello – afferma il sindaco Castiglione – una struttura che abbiamo fortemente voluto per rendere un nuovo atteso servizio alle famiglie campobellesi. All’interno dello stesso complesso, nell’area libera, è nostra intenzione realizzare un altro asilo nido per il quale abbiamo già presentato apposito progetto nell’ambito dei bandi previsti dal PNRR. Inoltre, come già è stato comunicato nei giorni scorsi, sempre dentro la stessa struttura, considerato che è molto ampia e articolata, sarà realizzato un centro educativo diurno destinato a bambini e ragazzi disagiati tra i 4 e i 18 anni per l’importo di 1milione e 198mila euro, già ammesso a finanziamento. È nostro obiettivo, dunque, destinare l’intera area a diversi servizi per l’infanzia e per l’adolescenza».

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta