Buoni spesa Covid, sostegni a Marsala e Campobello

redazione

Buoni spesa Covid, sostegni a Marsala e Campobello

Condividi su:

venerdì 17 Dicembre 2021 - 13:15

Buoni spesa Covid a Campobello e Marsala. È in corso, al Comune di Marsala, la consegna dei voucher elettronici (“buoni spesa”) finanziati dalla Regione Siciliana, a sostegno delle famiglie bisognose in questo periodo di emergenza sanitaria. Ne dà comunicazione l’Assessorato ai Servizi Sociali, diretto da Giuseppe D’Alessandro, sulla scorta della relazione di completamento dell’iter informatizzato coordinato dalla dirigente Matilde Adamo. Sono 1070 i nuclei familiari che beneficeranno – entro il prossimo Natale – della misura di legge, cui sono stati assegnati “buoni spesa” per un importo complessivo di oltre 440 mila euro. Come previsto dalla normativa, le risorse sono state destinate “prioritariamente” ai nuclei familiari che non percepiscono alcuna altra forma di reddito o alcuna altra forma di assistenza economica, compresi ammortizzatori sociali e reddito di cittadinanza. In presenza di reddito a qualsiasi titolo percepito dalla famiglia assegnataria, l’importo dei “buoni spesa” sarà ridotto della somma percepita.  

Si chiude così l’ultima fase di consegna di “buoni spesa” erogati dall’Amministrazione Grillo che, in precedenza, aveva già concluso l’assegnazione dell’altra misura di sostegno (circa 750 mila euro) finanziata dal Fondo di Solidarietà Alimentare Statale, a beneficio di 1044 famiglie bisognose residenti nel territorio comunale.

Nella sezione “avvisi” del sito istituzionale del Comune di Campobello di Mazara, all’indirizzo www.comune.campobellodimazara.tp.it, è stato pubblicato l’avviso per la richiesta dei Buoni Spesa destinati cittadini che si trovano in difficoltà economica a causa dell’emergenza Coronavirus.

I buoni spesa possono essere utilizzati per l’acquisto di beni di prima necessità (alimenti, prodotti farmaceutici e per l’igiene personale, bombole del gas, dispositivi di protezione individuale, pasti pronti) presso gli esercizi commerciali convenzionati.

I buoni spesa saranno destinati, in via prioritaria, ai nuclei familiari che non percepiscono già altri benefici e altre forme di sostegno al reddito (e solo successivamente, in caso di risorse sufficienti, anche ai nuclei familiari che dichiarano di percepire Reddito di Cittadinanza, Reddito di Emergenza, Naspi, pensione, Cig ecc), secondo i seguenti importi:

• 300 euro per un nucleo composto da una sola persona;

• 400 euro per un nucleo composto da due persone;

• 600 euro per un nucleo composto da tre persone;

• 700 euro per un nucleo composto da quattro persone;

• 800 euro per un nucleo composto da cinque o più persone.

Per richiedere i buoni spesa, a partire da oggi (venerdì 17 dicembre e fino al 31 dicembre 2021) sarà possibile inviare l’istanza online attraverso l’apposito modulo cliccando su “Fai domanda”. Per completare la procedura, è necessario inserire una copia del documento di riconoscimento e della certificazione ISEE in corso di validità (ove disponibile).

Il buono sarà erogato, in maniera elettronica, attraverso un sms inviato dal sistema del Comune al numero di cellulare indicato al momento dell’invio dell’istanza. L’sms conterrà il codice identificativo del buono e il pin per utilizzarlo presso gli esercenti convenzionati.

Saranno effettuate verifiche a campione sulla veridicità di quanto dichiarato dai cittadini e, in caso di dichiarazione mendace, si provvederà a inoltrare gli atti all’autorità competente.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare integralmente gli avvisi pubblicati sul sito istituzionale del Comune.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta