Processo violenza sessuale a Campobello, l’associazione Codici ammessa a parte civile

redazione

Processo violenza sessuale a Campobello, l’associazione Codici ammessa a parte civile

Condividi su:

giovedì 02 Dicembre 2021 - 10:35

L’associazione Codici è stata ammessa come parte civile dal Gup del Tribunale di Marsala nel processo nei confronti di quattro giovani, arrestati ad aprile dai Carabinieri di Campobello di Mazara con l’accusa di violenza sessuale di gruppo nei confronti di una ragazza.

“Negli ultimi anni – dichiara l’avvocato Giovanni Crimi, legale di Codici – vi è stata una continua escalation di casi di violenza sulle donne e l’ammissione dell’associazione Codici come parte civile nel processo che si è celebrato nei giorni scorsi dinanzi il Gup del Tribunale di Marsala è molto significativa. Cinque giovani, tra cui un minorenne, avrebbero abusato sessualmente di una ragazza appena diciottenne in occasione di una festa organizzata nella località Tre Fontane di Campobello di Mazara. La ragazza era da sola ed aveva assunto alcool, e quindi gli imputati, secondo l’accusa, avrebbero pure abusato delle condizioni di inferiorità fisica e psichica in cui la stessa si trovava in quel momento. Appresa la notizia abbiamo presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Marsala per sollecitare le opportune indagini. La tutela delle donne contro gli atti di violenza è una delle finalità che persegue l’associazione, soprattutto nell’attuale periodo storico in cui giornalmente si verificano fatti di sangue contro le donne. La violenza sessuale – conclude l’avvocato Crimi – può costituire un atto prodromico ad atti di violenza ancora più gravi e quindi è necessario che la società civile e le istituzioni intervengano per tempo al fine di adottare le necessarie iniziative”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta