Itet Garibaldi a Praga per l’apertura del progetto Erasmus “Butterfly Effect with European Culture”

redazione

Itet Garibaldi a Praga per l’apertura del progetto Erasmus “Butterfly Effect with European Culture”

Condividi su:

martedì 10 Agosto 2021 - 12:50

L’ITET “G.Garibaldi” partecipa al progetto Erasmus + KA227 “Butterfly Effect With European Culture”.

Il progetto vedrà la collaborazione dell’Istituto Tecnico Economico e Turismo “G. Garibaldi” con Turchia, Grecia e Polonia e Repubblica Ceca.

L’obiettivo principale del progetto é l’innovazione. Il meeting di apertura si terrà a Praga dal 16 agosto.

Grande è l’attenzione dell’ITET “G.Garibaldi” per l’internazionalizzazione della propria offerta formativa che di fatto sostanzia il suo PTOF, anche attraverso il programma Erasmus che, da più di vent’anni, permette a tantissimi giovani europei di trascorrere un periodo di studio all’estero.

“L’intento è quello di formare una nuova generazione che sia in grado di affrontare le sfide attuali e future a favore dello sviluppo in ambito personale, sociale ed economico e grandissimo è il valore formativo e l’importanza strategica dei progetti europei di mobilità internazionale – afferma il Dirigente Scolastico dell’ITET, Loana Giacalone – Le occasioni per parlare di ERASMUS sono state molteplici e quest’anno due eventi, di cui siamo particolarmente orgogliosi, hanno fatto il punto della situazione”.

Il primo, in occasione degli Erasmus days, lo scorso 16 ottobre, evento fortemente voluto dalle agenzie nazionali Erasmus+ con il patrocinio della Commissione europea, in particolare di Mariya Gabriel, Commissaria EU per Innovazione, Ricerca, Cultura, Istruzione e Giovani, in collaborazione, per l’ITET, con l’Ufficio Territoriale della Commissione Europea, Europe Direct di Trapani, con la guida di Marta Ferrantelli, Responsabile Europe Direct Trapani- DG COMM Commissione Europea, ed Edic Calabria&Europa di Gioiosa Jonica, ha sottolineato il valore interistituzionale del progetto e la volontà di sostenere i giovani nella loro crescita culturale, nella consapevolezza del valore della partecipazione democratica con il sostegno delle politiche dell’Unione Europea. I relatori hanno, nell’occasione, delineato il senso di quello che davvero la mobilità rappresenta per la Generazione Erasmus: multiculturalismo, freschezza e dinamismo di pensiero, apertura internazionale, elementi che rendono i nostri studenti parte attiva nella costruzione di una cittadinanza responsabile e solidale in grado di affrontare sfide attuali e future impegnative.

Il secondo incontro è quello dello scorso 18 febbraio, in cui l’istituto, sempre in collaborazione con Edic Calabria&Europa di Gioiosa Jonica e da Edic Trapani, ha avuto modo di rinnovare l’attenzione dell’ITET Garibaldi per l’Erasmus con l’evento on line “I giovani e il futuro dell’Europa: testimonianza a confronto sul nuovo programma Erasmus plus”. Il focus era stato incentrato sui giovani imprenditori, cui è dedicato l’Erasmus Giovani Imprenditori, che possono beneficiarne per percorsi di scambio ed esperienza lavorativa in tutto il contesto europeo e mondiale. I partner coinvolti sono stati Enterprise Europe Network di Unioncamere Calabria, Indire, Agenzia Nazionale Erasmus+, tutti insieme per incontrare e far conoscere i beneficiari dei diversi progetti Erasmus Plus. E ancora: Irene Lupis, di Enterprise Europe Network di Unioncamere Calabria, Marta Ferrantelli, Responsabile dell’Europe Direct Trapani, Lorenza Venturi dell’Indire, Agenzia Nazionale Erasmus+, passando per Savina Moniaci, Ambasciatore Epale, Lorenzo Mari, Valutatore Erasmus + per Italia, Francia e Irlanda, Geyleen Gonzalez Vera, Project Manager – Erasmus for Young Entrepreneurs, dell’ Eurosportello Veneto e Salvatore Scalzo, della Commissione Europea Dg Connect.

“Tutti gli eventi- afferma la Dirigente dell’ITET- rientrano nelle attività di collaborazione previste da specifico protocollo tra ITET “Garibaldi” e Europe Direct Trapani che si sostanzia anche nella pubblicazione mensile di una newsletter redatta dal team dell’ITET, i Garibaldi’s Watchers, che pubblicano la rassegna dei principali eventi che riguardano l’Europa e le sue attività che, rivolte alla cittadinanza, hanno l’obiettivo di avvicinare i giovani alla costruzione del futuro dell’Europa. Ricordiamo con orgoglio che l’ITET Garibaldi è stato di recente individuato come Scuola Ambasciatrice del Parlamento europeo, programma lanciato già dal 2015 dal Segretario Generale del Parlamento europeo, Klaus Welle e la DG Comunicazione del Parlamento europeo”.

Intanto, dal 16 agosto cominciano ufficialmente le attività legate al progetto Erasmus + KA227 “Butterfly Effect With European Culture”. Si vola a Praga per il meeting di apertura.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta