Serie A: calciomercato, gli svincolati a giugno 2021

redazione

Serie A: calciomercato, gli svincolati a giugno 2021

Condividi su:

venerdì 05 Marzo 2021 - 11:15
Serie A: calciomercato, gli svincolati a giugno 2021

Diciamocela tutta: la sessione di calciomercato di gennaio, quella cosiddetta di “riparazione”, non è stata per nulla esaltante. A parte il colpo già annunciato da tempo di Mandzukic passato al Milan, e l’altro del siciliano Torregrossa dalla B alla Sampdoria, non è successo un granché, in particolare in Serie A. Diversi invece saranno i calciatori svincolati a giugno 2021, e anche le “big” potrebbero pescare elementi utili a parametro zero. Fra questi diversi nomi illustri, da Donnarumma a Ribery, passando per D’Ambrosio e finendo con Ibrahimovic e Quagliarella.

Difesa e portiere: c’è da leccarsi i baffi

Innanzitutto c’è “lui”, il portierone della nostra nazionale, favorita da esperti e quote di scommesse calcio per il prossimo europeo che giocheremo in parte in casa. Lui difenderà i pali dell’Italia in quella manifestazione, ma proprio in quello stesso periodo il suo contratto con il Milan scadrà. Sicuramente la società ha già tutto pronto per far firmare il ragazzo, ma ciò dimostra che un’offerta non sarebbe esclusa. Ma attenzione anche al giovane Montipò del Benevento e a Gasparini dell’Udinese, club che è notoriamente bravo a “formare” portieri di livello. Per la difesa si potrebbe tenere in considerazione il centrale rumeno U21 della Juventus Radu Drăgușin, mentre se si vuole puntare sull’esperienza ci si potrebbe rivolgere a Maksimovic e Hysaj, entrambi in scadenza con il Napoli, oppure a Caldirola del Benevento. Fra gli over 30, ma di sicuro rendimento c’è l’interista D’Ambrosio in scadenza a giugno prossimo, Ansaldi del Torino, e Caceres e Kolarov, che potrebbero rappresentare un rinforzo per chiunque, se utilizzati con il giusto criterio.

Centrocampo e attacco: Ibra, Mandzukic e Ribery, quanto basta per divertirsi

In attacco i nomi si fanno più pesanti e importanti. Abbiamo in scadenza il duo del Milan Ibrahimovic-Mandzukic, che hanno però una gestione personale e intima con il club rossonero, per cui si deciderà il loro prossimo futuro senza particolari problemi. Quagliarella è il miglior goleador in attività in Serie A, l’attaccante napoletano è in scadenza con la Sampdoria, anche se difficilmente Preziosi e la piazza lascerebbero partire il ragazzo, tranne che non arrivi la chiamata del Napoli dove potrebbe chiudere la carriera. Altri due “giganti” delle aree di rigore della Serie A saranno disponibili a parametro zero dal prossimo giugno, e parliamo di Palacio e Pandev. Entrambi in rossoblu, ma rispettivamente con Bologna e Genoa, quest’anno è la prima stagione in cui hanno avuto difficoltà nel ritagliarsi spazio: l’argentino maggiormente in difficoltà rispetto al macedone.

Nel mercato di giugno tutto può succedere, in particolare dopo una competizione come gli Europei di calcio, dove c’è tempo per interfacciarsi fra colleghi, procuratori e presidenti. I giocatori in scadenza a giugno sono diversi: alcuni resteranno dove sono al 100%, come Ibra o Quagliarella, mentre altri potrebbero partire per andare dove il club potrebbe porli al centro del progetto. Si è infatti ad esempio molto discussa la possibilità che Ribery possa accasarsi al Monza, per via della reciproca stima del francese con Kevin Boateng.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta