Reati di invalidità, a Trapani fissata l’udienza preliminare che vede coinvolti 28 medici

redazione

Reati di invalidità, a Trapani fissata l’udienza preliminare che vede coinvolti 28 medici

Condividi su:

sabato 08 Agosto 2020 - 15:30
Reati di invalidità, a Trapani fissata l’udienza preliminare che vede coinvolti 28 medici

E’ stata fissata il 12 novembre 2020 presso il Tribunale di Trapani l’udienza preliminare del processo contro alcuni medici INPS della Commissioni per l’Accertamento dell’invalidità Civile di Trapani.

I reati contestati sono quegli agli art.110, 81 cpv., 476, comma 2, 479 c.p. per aver, in concorso morale e materiale tra loro e in esecuzione del medesimo disegno criminoso, in qualità di pubblici ufficiali in seno alle “Commissioni Mediche per l’Accertamento dell’Invalidità Civile, delle condizioni visive e della sordità” e delle “Commissioni mediche per l’accertamento dell’Handicap” e quindi in qualità di pubblici ufficiali in relazione al compimento degli adempimenti previsti per legge connessi alle visite medico legali per il riconoscimento dei benefici di legge, attestato falsamente la presenza di alcuni soggetti in favore di altri, con l’aggravante di aver commesso il fatto in relazione ad atti facenti fede fino a querela di falso.

Sono 28 i medici rimasti coinvolti dalle indagini del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Trapani e del Comando locale dell’Arma.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta