Commercio Equo e Solidale a Marsala: torna la Mostra con un pensiero a Riace

redazione

Commercio Equo e Solidale a Marsala: torna la Mostra con un pensiero a Riace

Condividi su:

venerdì 07 Dicembre 2018 - 06:58
Commercio Equo e Solidale a Marsala: torna la Mostra con un pensiero a Riace

Tra solidarietà e politica, torna anche quest’anno a Marsala la Mostra del Commercio Equo e Solidale, giunta alla sua 35esima edizione. Dall’8 al 23 dicembre, nella tradizionale sede della Chiesa di San Pietro (in via XI Maggio), sarà possibile acquistare prodotti rappresentativi delle culture e dei mercati dell’Africa o dell’America Latina, secondo un rito che è ormai diventato un appuntamento storico per tanti marsalesi. All’interno della mostra saranno esposti anche gli scatti fotografici realizzati dal missionario comboniano Mario Pellegrino nel Sud Sudan. “Oggi – spiega il sacerdote marsalese – si parla tanto dei fratelli migranti che scappano dalle guerre. Personalmente, ho avuto il dono di poter vedere con i miei occhi quello che succede nel Sud Sudan e posso dire che vivere in guerra significa vivere all’inferno”. Il ricavato della Mostra finanzierà la realizzazione di una biblioteca presso il villaggio di Nyal, particolarmente osteggiato dal governo locale che per punire le ribellioni dei residenti impedisce loro di studiare. Tant’è che, come spiega ancora Mario Pellegrino, “in un territorio grande come la Sicilia non c’è neanche una scuola secondaria”.

La Mostra, organizzata come sempre dall’associazione Amici del Terzo Mondo, è dedicata quest’anno a Mimmo Lucano e al progetto Riace. “Si tratta – spiega il presidente Enzo Zerilli – di un segno di riconoscenza per le attività svolte in funzione di una reale integrazione che per 20 anni è esistita a Riace. Personalmente, faccio fatica a smaltire la grande delusione derivata dalla decisione del nostro Consiglio comunale di bocciare la mozione per la cittadinanza onoraria a Lucano. Continuo ad aspettare che l’amministrazione comunale si pronunci su questa vicenda”. Durante la Mostra ci sarà anche un banchetto informativo della Samot onlus, che dedica le sue attività ai malati oncologici terminali. Prevista, come lo scorso anno, anche la collaborazione con il Liceo Scientifico “Pietro Ruggieri”, presente all’iniziativa con un gruppo di studenti che si alterneranno durante il periodo di apertura. La Mostra sarà aperta ogni giorno dalle 17 alle 20, nel fine settimana anche dalle 10 alle 13.

Condividi su: