Fruizione di locali comunali, rete idrica e illuminazione pubblica: i consiglieri presentano altre interrogazioni e un atto di indirizzo

redazione

Fruizione di locali comunali, rete idrica e illuminazione pubblica: i consiglieri presentano altre interrogazioni e un atto di indirizzo

Condividi su:

giovedì 17 Settembre 2015 - 17:08
Fruizione di locali comunali, rete idrica e illuminazione pubblica: i consiglieri presentano altre interrogazioni e un atto di indirizzo

A margine dei lavori consiliari, si registrano una serie di interrogazioni ed atti di indirizzo presentati da alcuni componenti del massimo consesso civico marsalese. Dai banchi della maggioranza, il gruppo del Pd (Federica Meo, Antonio Vinci, Vito Cimiotta, Calogero Ferreri, Mario Rodriquez, Angelo Di Girolamo e Giuseppe Cordaro) ha presentato un atto di indirizzo in cui si chiede all’amministrazione comunale di rendere fruibile ai visitatori il locale sito in via Vincenzo Pipitone 8, nello stabile che attualmente ospita l’istituzione “Marsala Schola”. I consiglieri democratici propongono di destinare il suddetto locale alle associazioni giovanili presenti sul territorio, scegliendole secondo criteri meritocratici, con l’obiettivo di farne un centro di aggregazione culturale. Sempre Antonio Vinci, ma stavolta con Ignazio Chianetta (Gruppo Misto) ha presentato un’interrogazione in cui si chiede il prolungamento della rete idrica della Via Nazionale, all’altezza di Strasatti, fino al confine con Petrosino, per andare incontro alle attività commerciali che insistono in quell’area. Giovanni Sinacori (Udc) ha invece presentato interrogazione con risposta scritta in cui chiede chiarimenti sullo stato degli impianti di illuminazione presenti sul territorio marsalese, che spesso risultano non funzionanti, evidenziando come il tema sia strettamente legato a quello della sicurezza stradale.

Condividi su: