PSI: “Troppi cani randagi nel marsalese”

Claudia Marchetti

PSI: “Troppi cani randagi nel marsalese”

Condividi su:

Wednesday 03 September 2014 - 16:44

“In queste giornate estive, è stato facile imbattersi in un branco di cani randagi a Marsala. A me personalmente è capitato in varie occasioni”. A esternarlo è stato il componente del PSI di Marsala, Alessandro Montalto, che ha raccolto diverse testimonianze di turisti e residenti, i quali gli hanno raccontato di diversi episodi di randagismo in tutto il territorio. “Innanzitutto la mattina presso il Lungomare Salinella, sono presenti branchi di cani randagi – ha affermato Montalto –; la sera all’incrocio di via Amendola con via Castello c’è un altro branco formato addirittura da una cucciolata e sempre la sera tardi, nelle zone di via Dante Alighieri, i randagi vanno in cerca di cibo tra i rifiuti, aprendo i sacchi poggiati per terra vicino ai cassonetti e sparpagliando il contenuto dappertutto. Altri cani sono stati segnalati anche da alcuni turisti nella zona di Berbaro Rina e Spagnola. Sono necessari alcuni provvedimenti per garantire la sicurezza dei pedoni, di chi fa sport sul Lungomare Boeo e del traffico veicolare in generale. Come PSI chiediamo il rispetto delle norme vigenti come la legge 281 dell’agosto 1991, legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta