Ricordato a Valderice Michele Morfino, “un galantuomo nel teatro e nella vita”

vincenzofiglioli

Ricordato a Valderice Michele Morfino, “un galantuomo nel teatro e nella vita”

Condividi su:

martedì 02 Settembre 2014 - 11:50
Ricordato a Valderice Michele Morfino, “un galantuomo nel teatro e nella vita”

Un toccante tributo a un uomo e a un artista che ha saputo lasciare una traccia profonda nella comunità trapanese. Il “Memorial Michele Morfino”, tenutosi ieri sera al Teatro San Barnaba di Valderice, ha infatti restituito al numeroso pubblico presente il ritratto di attore poliedrico, a suo agio nella commedia dialettale come nel dramma o nell’opera di impegno civile.

Grazie al sapiente lavoro di raccolta effettuato dai componenti della Compagnia “Amici di Nino Martoglio”, sono stati proiettati numerosi spezzoni di spettacoli teatrali di cui Michele Morfino è stato negli anni protagonista, da “L’aria del continente”, al “Berretto a sonagli”, passando per “Colapesce”, “L’onorevole” e “Il paraninfo”. A coordinare i contributi video e gli interventi dei numerosi componenti della Compagnia, è stato il regista Giuseppe Passalacqua, in un racconto che ha ripercorso le varie tappe della carriera artistica di Michele Morfino, dando però anche ampio spazio a aneddoti che hanno ben descritto lo spirito goliardico e familiare che si respirava nel backstage degli spettacoli e in cui spiccavano l’umanità e il carisma dell’attore trapanese, scomparso lo scorso 27 giugno.

“Un vero galantuomo, fuori dai teatri e dentro i palcoscenici”, lo ha definito lo scrittore Marco Rizzo in un toccante intervento che è stato letto dall’attrice Tiziana Ciotta, a nome della Compagnia “Lunae dies”, con cui Michele Morfino aveva recentemente collaborato per lo spettacolo “La mafia normale” (prodotto dall’Associazione Antiracket e Antiusura di Trapani), nel solco di un’attenzione all’impegno civile che lo aveva anche visto interpretare qualche anno prima il ruolo di Paolo Borsellino, come ricordato da Max Di Bono: “Era entusiasta di poterlo portare nelle scuole e di far conoscere la sua storia alle nuove generazioni”. E anche il lavoro con i più giovani è stato un punto fermo nella parte finale della vita artistica di Michele Morfino che, come ricordato dall’associazione “MediAzione”, ha collaborato con il Medialab di Trapani e con il progetto “Le favole”, destinato ai bambini dei Comuni dell’Agro Ericino.

La serata si è avvalsa del patrocinio dell’amministrazione comunale di Valderice, guidata dal sindaco Mino Spezia, che proprio a Michele Morfino ha voluto dedicare il cartellone degli spettacoli estivi tenutisi al Teatro San Barnaba.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta