Nelle cave di Marsala in scena il Teatro Abusivo del regista Massimo Pastore

Claudia Marchetti

Nelle cave di Marsala in scena il Teatro Abusivo del regista Massimo Pastore

Condividi su:

mercoledì 02 Luglio 2014 - 17:30

Per la regia di Massimo Pastore (aiuto regia di Simona Linares e coreografie di Rachele Via), verrà  rappresentato il prossimo 30 luglio alle 20.30 – e in replica il 31 alla stessa ora – al Parco delle Cave a Santo Padre delle Perriere di Marsala, con ingresso libero, “I Giganti della Montagna” , l’ultimo e incompiuto testo pirandelliano, che narra la vicenda di una compagnia di attori in cerca di un luogo dove poter rappresentare “La favola del figlio cambiato” (altro lavoro dello stesso Pirandello) e trovano rifugio in una villa chiamata “La Scalogna”, abitata da un gruppo di misteriosi personaggi a capo dei quali vi è il “mago” Cotrone. Si tratta del secondo lavoro che il regista marsalese ideatore e coordinatore del T.A.M. (Teatro Abusivo Marsala, che auto-produce totalmente lo spettacolo) decide di ambientare in questo luogo suggestivo della periferia sud della città e che l’anno scorso è stato scenario del lavoro teatrale “Troades” tratto da “Le Troiane” di Euripe nella riscrittura di Jean Paul Sartre. La pièce di Pirandello – dice Massimo Pastore – che racconta la storia di Cotrone e dei suoi scalognati, della Contessa e della sua Compagnia, a noi appare come un estremo tentativo di parlare, attraverso la parabola della sconfitta della Poesia per mano di una società ossessionata dal consumo e dalla tecnica della radicale e inestirpabile forza dell’Arte, dell’assoluta necessità di affermare, anche a costo di un sacrificio estremo, la bellezza di un gesto d’amore, anche se ormai inutile e tardivo, di una parola, anche di una sola parola in più per la nostra sete di immortalità, di rinascita, di trasformazione, sete che solo il persistere ostinato e cosciente del non essere solo per noi, solo per qui ed ora, non spegnere mai”. Il finale dello spettacolo è stato scritto dal poeta e saggista Nino Contiliano. A calcare la scena saranno gli attori marsalesi del Teatro Abusivo: Sara Bonini, Stefano Parrinello, Giorgia Amato, Marta Marino, Fausto Sammartano, Marco Maggio, Peppe Pantaleo, Giovanni Lamia, Chiara Vinci, Maria Chiara Cappitelli, Giorgio Tranchida, Cristina Genna, Marco Marino, Marina Genna, Davide Pastore, Francesco Pellegrino, Monica Pellegrino, Rachele Via, Laura Caimi, Mirko Giacalone, Flavio Parrinello, Alberto Marciante, Chiara Cicala.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta