Montagne di posidonia nei litorali marsalesi, continuano le proteste

redazione

Montagne di posidonia nei litorali marsalesi, continuano le proteste

Condividi su:

martedì 28 Giugno 2022 - 08:15

L’estate è arrivata repentina e rovente e continuano a fioccare le segnalazioni di spiagge in pessime condizioni.

Attenzione, si parla naturalmente di porzioni di spiaggia libere ma occupate… da montagne e montagne di posidonia che non consente neppure di raggiungere la riva del mare o di piazzare un telo. Anche perché sotto un “mare” di posidonia si celano insetti e rifiuti di ogni tipo che non poche volte hanno causato problemi ai bagnanti.

In attesa, peraltro, di capire se la Conferenza di Servizi con le Autorità locali si sia svolta e cosa ne sia emerso, la pianta marina, spesso erroneamente (ma in gergo) chiamata “alga”, continua a invadere i litorali lilybetani, in particolare nei tratti che vanno dal Fortino fino a prima del Lido Marina e poi anche in zona Sbocco.

I malcontenti sono numerosi da parte dei residenti che non possono usufruire al meglio della spiaggia per godersi il mare, una delle risorse che in Provincia di Trapani si dovrebbe spendere come biglietto da visita per i turisti. E invece senza bandiere e pulizia, ci ritroviamo con le spiagge sporche e con pochi cestini per i rifiuti. E le immagini parlano chiaro.

Quello che succede è che anche i litorali, sud e nord, rischiano di essere presi di mira per la spazzatura indifferenziata. 

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta