Lo spettacolo notturno della Costa Deliziosa a Marsala e il rimpianto per un Porto che non c’è

vincenzofiglioli

Lo spettacolo notturno della Costa Deliziosa a Marsala e il rimpianto per un Porto che non c’è

Condividi su:

giovedì 16 Aprile 2020 - 22:53
Lo spettacolo notturno della Costa Deliziosa a Marsala e il rimpianto per un Porto che non c’è

A margine della cronaca, a cui abbiamo riservato diversi aggiornamenti, non è sfuggita agli occhi dei marsalesi la bellezza maestosa della nave da crociera Costa Deliziosa, che da stamattina si trova a poche miglia dal Porto. Uno spettacolo di luci e colori a cui i cittadini lilybetani non sono più abituati, viste le condizioni del fondale, che – esposti ai venti di scirocco – da tempo hanno reso impossibile l’attracco delle navi da crociera, condizionando persino la rievocazione dello Sbarco dei Mille che ogni anno viene celebrata l’11 Maggio.

Così, nonostante la preoccupazione di una parte consistente della comunità lilybetana per il presunto caso di Covid-19 di uno dei suoi passeggeri (trasferito al “Paolo Borsellino” dove si trova tuttora in rianimazione) questa vicenda ha sicuramente alimentato i sogni, le speranze e, inevitabilmente, anche i rimpianti di buona parte di chi, a vario titolo, da anni spera che il Porto di Marsala possa riacquisire il prestigio e la centralità di un tempo, a beneficio dell’economia del territorio. Questa sera, ancora più rispetto al resto della giornata, i social si sono riempiti di foto scattate dai balconi o dai terrazzi di chi ha la fortuna di ammirare almeno uno scorcio del nostro mare e che, per una sera, si ritrova in una dimensione onirica, che tanto somiglia a certe sequenze dei film di Fellini.

Curiosamente, quest’episodio, assolutamente non preventivabile, arriva in un momento che vede allontanarsi la realizzazione dell’approdo turistico Marina di Marsala, alla luce della revoca della concessione demaniale marittima da parte della Regione nei confronti della società Myr. Ma, per una volta, piuttosto che dilungarci nel solito elenco degli errori, delle responsabilità e delle mancanze che non hanno fin qui consentito di riqualificare il Porto di Marsala, teniamoci strette queste immagini, come se fossero un piccolo regalo che in tempi difficili (da un punto di vista sanitario, sociale ed economico) il destino ha voluto fare a questa città, ricordandole una vocazione in parte smarrita e un’ipotesi di futuro da coltivare nel presente.

L’auspicio è che questo piccolo squarcio di luce non resti l’ennesimo evento effimero vissuto dalla comunità marsalese e che navi come la Costa Deliziosa possano avvicinarsi al nostro litorale con ben altre prospettive rispetto ad oggi. Mi piace pensare che l’imprevisto di oggi possa essere ricordato, tra qualche anno, come uno scossone che ha contribuito a trasformare gli auspici e le speranze di sempre in uno scenario concreto e duraturo.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta