Il Consiglio boccia una variante urbanistica sulla realizzazione di un impianto per il trattamento dei rifiuti

Gaspare De Blasi

Il Consiglio boccia una variante urbanistica sulla realizzazione di un impianto per il trattamento dei rifiuti

Condividi su:

giovedì 24 Ottobre 2019 - 10:43
Il Consiglio boccia una variante urbanistica sulla realizzazione di un impianto per il trattamento dei rifiuti

Il Consiglio comunale di Marsala nella seduta di mercoledì ha bocciato la delibera riguardante la richiesta di una variate urbanistica per realizzare in c/da Ponte Fiumarella di una “piattaforma integrata” per il trattamento dei rifiuti.

Come da tradizione i lavori , sono iniziati con le immancabili comunicazioni. In particolare sono intervenuti Letizia Arcara, Linda Licari ed Arturo Galfano. Si è poi passati all’introduzione (dopo il relativo prelievo) dell’assessore Rino Passalacqua e dall’intervento tecnico dell’ingegnere Mario Stassi che hanno illustrato il parere politico e tecnico sulla variante allo strumento urbanistico, tenuto conto delle molteplici osservazioni sollevate alla realizzazione dell’impianto.

L’area del previsto progetto si estende per circa 11 mila mq e ricade in una zona con forte densità abitativa, nelle vicinanze ci scuole, canile, autoparco, nonché in prossimità del fiume Sossio e del futuribile mercato ittico all’ingrosso. Inoltre si trova non distante dall’ospedale Paolo Borsellino.

“In più, la potenza dell’impianto – ha detto l’assessore all’Urbanistica – è capace di trattare circa 60 mila tonnellate di rifiuti all’anno e potrebbe far nascere problemi di impatto ambientale non indifferenti”. Psaslacqua ha poi detto che tutte queste criticità, segnalate nell’analisi del competente Ufficio comunale, sono state fatte proprie dall’Amministrazione e rappresentate all’Assessorato regionale all’Energia.

Parere contrario alla variante allo strumento urbanistico è stato pure espresso dalla Commissione consiliare Territorio Ambiente, manifestato in Aula dal presidente Angelo Di Girolamo, nonché da altri consiglieri intervenuti. Successivamente, con votazione per appello nominale, l’atto è stato respinto: 14 consiglieri contrari e 6 astenuti. Prima di chiudere la seduta, il presidente Sturiano ha comunicato che provvederà ad aggiornare i lavori per Martedì prossimo, 29 Ottobre, alle ore 16:30.

Condividi su: