Campobello: nasce un comitato per i diritti dei cittadini

redazione

Campobello: nasce un comitato per i diritti dei cittadini

Condividi su:

Tuesday 26 July 2016 - 13:10

È nato a Campobello di Mazara nei giorni scorsi un comitato spontaneo per i diritti dei cittadini. Obiettivo dei promotori è segnalare alcune problematiche che interessano la collettività locare oltre che stimolare una riflessione generale sull’amministrazione cittadina. Tra i vari problemi che sono stati sollevati durante il primo incontro tenutosi a Tre Fontane c’è stato quello della fruibilità delle spiagge per i portatori di handicap. Il comitato definisce “insoddisfacenti” le motivazioni con cui l’amministrazione ha spiegato la mancata collocazione delle passerelle. “Perchè non collocare a costo zero le pedane utilizzate nella stagione estiva 2015? non è accettabile che in un paese civile l’unico accesso ai disabili verso la spiaggia sia quello messo a disposizione da privati, anche se questo è sicuramente lodevole. Un’amministrazione comunale deve dare servizi ai cittadini e non risposte evasive”. Il comitato ha inoltre affrontato il tema della viabilità legata all’istituzione dei parcheggi a pagamento. “Troviamo strano che un servizio di questo tipo venga istituito solo a partire dal 20 luglio, quando sappiamo che la stagione estiva è quasi alla fine; infatti com’è noto a tutti dopo il 15 agosto nella frazione rimangono solo i residenti ciò non giustifica il costo dei numerosi “controllori”. Dare servizi alle frazioni oltre che un obbligo è, a parer nostro, anche un dovere da parte di un’amministrazione. Un capillare controllo del territorio, da parte delle forze dell’ordine, una illuminazione pubblica che funzioni, una pulizia delle strade soddisfacente e la pulizia della spiaggia è il minimo che i cittadini si aspettano da qualsiasi amministrazione”.

Nella riunione sono stati nominati i portavoce del comitato che saranno Tony Bascio, Salvatore Gancitano, Francesca Di Natale e Marcella Biancalani.

Condividi su: