Clamoroso al “Bellina”: la Sigel Pallavolo Marsala crolla sotto i colpi delle “diciottenni” romane e dice addio alla serie A

redazione

Clamoroso al “Bellina”: la Sigel Pallavolo Marsala crolla sotto i colpi delle “diciottenni” romane e dice addio alla serie A

Condividi su:

Thursday 16 June 2016 - 17:24

Va mestamente in archivio la stagione della Sigel Pallavolo Marsala che, dopo aver dominato il girone “D” del campionato di serie “B1”, ha poi fallito nelle gare più importanti. Infatti, gettata via la prima chance di approdare in serie “A2” contro il quotato Battistelli Consolino Volley , le atlete care al presidente Massimo Alloro hanno dovuto cedere il passo anche al cospetto delle “terribili” ragazzine del VolleyRò Casal de Pazzi, un gruppo di diciottenni che ha prima vinto il tricolore di categoria e, successivamente, conquistato una meritatissima promozione in seconda serie nazionale.

Ieri pomeriggio, dinnanzi una straordinaria cornice di pubblico che ha gremito in ogni ordine di posto gli spalti della palestra “Fortunato Bellina”, Pinzone e compagne non sono riuscite a far valere il fattore campo, come sempre accaduto nelle precedenti gare stagionali, e sono crollate nei momenti topici sotto i colpi delle capitoline. Un eloquente 0-3 (20-25, 23-25 e 18-25) finale conferma come la compagine lilybetana sia stata surclassata dalla voglia di vincere e dalla maggior freschezza atletica delle romane, bravissime a mantenere i nervi saldi nei momenti più complicati dei tre set.

L’ottimo avvio delle locali, avanti 16-10 al secondo time out tecnico, aveva mandato in visibilio i tifosi; purtroppo, però, nell’ultimo atto del primo set si è spenta la luce in casa Sigel e il VolleyRò ha preso in mano le redini del match mettendo a segno un formidabile break che ha permesso di chiudere sul 20-25.

Nel secondo parziale, le azzurre hanno ricominciato a giocare con una certa continuità, ma dall’altra parte della rete non vi è stato nessun segno di cedimento; anzi, come accaduto nel precedente set, nel momento decisivo è venuta fuori la maggior tranquillità delle romane, scese in campo senza pressioni psicologiche e senza nessun timore reverenziale, rivelatasi decisiva per portarsi sullo 0-2.

Infine, in quello che poi è stato l’ultimo atto della gara, le atlete capitoline hanno giocato con molta serenità ed è stata solo accademia con la passerella finale per le bravissime e scatenate ragazzine giunte a Capo Boeo.

Si è conclusa con molta amarezza la stagione della Sigel Pallavolo Marsala che già assaporava il gusto del ritorno in serie “A2” e che, invece, deve meditare su cosa non ha funzionato; è questo, infatti, il momento di fare un bilancio e di capire se il fallimento è da addebitare solamente alla latitanza della dea bendata, oppure ad altro. Saranno i dirigenti a cercare queste risposte e, soprattutto, a pianificare meglio la prossima stagione.

Condividi su: