La giunta diserta la commemorazione di Borsellino. Nel frattempo i socialisti aprono al Pd

Vincenzo Figlioli

La giunta diserta la commemorazione di Borsellino. Nel frattempo i socialisti aprono al Pd

Condividi su:

Sunday 20 July 2014 - 11:33

C’era solo Eleonora Lo Curto, sabato sera, all’iniziativa in ricordo di Paolo Borsellino al Complesso Monumentale San Pietro. Le novità delle ultime ore hanno provocato un diffuso imbarazzo ed hanno evidentemente convinto il resto della giunta a non partecipare all’iniziativa istituzionale che ogni anno rinnova il ricordo della Strage di Via D’Amelio.

Non c’era Giulia Adamo, che dopo la sospensione decretata dal prefetto si è decisa a non prendere parte, per ragioni di opportunità, nè alle celebrazioni in Chiesa Madre per i 50 anni di sacerdozio di padre Ponte, nè alla commemorazione di Paolo Borsellino. Non c’era Benny Musillami, vicesindaco per un giorno dopo che il prefetto ha invalidato anche gli atti sottoscritti nell’esercizio delle sue funzioni dalla Adamo dopo la sentenza della Corte d’Appello. E non c’era nemmeno Antonio Vinci, che da lunedì sarà chiamato a guidare l’amministrazione comunale marsalese. Non c’erano nemmeno gli altri componenti della giunta, eccezioni fatta, naturalmente per Eleonora Lo Curto, autrice del testo “Sono Emanuela Loi” letto e interpretato dall’attrice marsalese Anna Clara Giampino, a cui il pubblico del Complesso San Pietro ha tributato una meritata standing ovation.

Nel frattempo, cittadini e addetti ai lavori continuano a ipotizzare gli scenari che si definiranno a partire dall’inizio della settimana. Secondo alcuni osservatori, dopo le ultime decisioni del prefetto Giulia Adamo starebbe cominciando a pensare seriamente alle dimissioni, mentre il Pd dovrà decidere se provare a guidare l’amministrazione della città con uno dei suoi uomini di maggiore esperienza politica (Antonio Vinci) o se chiedere ufficialmente un passo indietro alla Adamo per accelerare le procedure che riporterebbero la città al voto.

Nel frattempo il Psi apre ufficialmente ai democratici, con un documento firmato dal segretario comunale Lucia Cerniglia in cui in questa nuova fase si invita il Pd,  “ad una proficua collaborazione per un lavoro di squadra con l’intento di individuare congiuntamente le azioni da intraprendere per una corretta e pragmatica attività di governo della città, al fine di tutelarne l’immagine e lo sviluppo”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta